Politica
Politica

Partito Democratico: a Lecco il comitato a sostegno di Stefano Bonaccini. Tra i membri anche Virginio Brivio

"Nessuno deve più pronunciare le parole abbandono o scissione”

Partito Democratico: a Lecco il comitato a sostegno di Stefano Bonaccini. Tra i membri anche Virginio Brivio
Politica Lecco e dintorni, 05 Gennaio 2023 ore 16:39

Si è costituito ieri sera, mercoledì  4 gennaio 2023,  a Lecco il Comitato provinciale a sostegno della candidatura di Stefano Bonaccini a Segretario Nazionale del Partito Democratico.

Partito Democratico: a Lecco il comitato a sostegno di Stefano Bonaccini. Tra i membri anche Virginio Brivio

Una trentina gli aderenti e tra questi l'ex sindaco di Lecco Virginio Brivio, l'attuale presidente del Consiglio comunale Roberto Nigriello, il segretario dei giovani dem Lecchesi  Pietro Regazzoni e il consigliere regionale uscente Raffaele Straniero. Ecco l'elenco completo:

Addis Vittorio – Lecco

Aldeghi Giancarlo – Barzanò

Brivio Virginio – Valmadrera

Colombo Alessandra – Olgiate Molgora 

Crippa Angelo – Barzanò

Crippa Francesco – Casatenovo

Crippa Valentino – Barzanò

De Capitani Ferdinando – Molteno

Fazzini Nicola – Premana

Filippone Antonino – Bulciago

Fornoni Giovanni - Lecco

Fragomeli Gian Mario – Costamasnaga

Gilardi Antonio – Olginate

Grosso Giovanni – Esino Lario

Manzoni Marco – Colle Brianza

Marucco Pierangelo – Merate

Mazzoleni Sonia – Calolziocorte

Massaro Agnese – Lecco

Montani Roselda – Bulciago

Nigriello Roberto – Lecco

Nogara Andrea - Bellano

Paindelli Nicolò – Lecco

Pini Sergio – Cassago Brianza

Pirovano Andrea – Casatenovo

Regazzoni Pietro – Lecco

Riva Irene - Lecco

Riva Pietro – Oggiono 

Rizzolino Salvatore – Lecco

Sacchi Maria – Lecco

Sala Gino – Olgiate Molgora

Straniero Raffaele – Oggiono

Tavola Mario – Lecco

Toscani Corrado – Cernusco Lombardone

Tropenscovino Manuel - Ballabio

Valsecchi Luca - Calolziocorte

 

"Nessuno deve più pronunciare le parole abbandono o scissione”

Sosteniamo Stefano Bonaccini - affermano i promotori - perché pensiamo che saprà coniugare nel miglior modo possibile esperienza di governo, capacità politica e di rappresentanza concreta dei bisogni delle persone e dei territori. Ci hanno convinto le sue parole d’ordine: lavoro, sanità e scuola pubblica, lotta alle diseguaglianze, crescita inclusiva, sostenibilità, investimento nei saperi e nelle nuove tecnologie. 

"Il suo progetto di partito è accogliente, plurale e paritario: donne e uomini saranno insieme protagonisti della nuova stagione democratica in cui la contaminazione delle idee e delle culture sarà un valore e non un luogo di potere fine a se stesso. Nessuno deve più pronunciare le parole “abbandono” o “scissione”. Con la sua guida costruiremo un partito democratico aperto e vincente capace di rappresentare le migliori esperienze del progressismo europeo.

Concordiamo con le parole del candidato alla Segreteria Nazionale quando sostiene “ che ci sia tanto da fare e da rigenerare, ma che non basterà un Congresso: ci aspetta una traversata nel deserto". Però il nostro compito è "far tornare ad essere il PD un grande partito popolare, radicato nella società, a vocazione maggioritaria, perno di un nuovo centrosinistra capace di battere la destra nelle urne alle prossime elezioni. Riportare la prossima volta il Pd al Governo ed essere riferimento anche per la famiglia socialista e democratica europea". 

Inoltre "definire e saper comunicare la propria identità è essenziale, altrimenti – afferma sempre Bonaccini - le persone non ti riconoscono più. Dobbiamo ritrovare anche la semplicità del messaggio e del linguaggio per dire chi siamo, chi vogliamo rappresentare, quale idea di società abbiamo.”

Il primo evento pubblico del Comitato, in programma  venerdì 20 gennaio 2023 alle 21 e vedrà la partecipazione del sen. Alessandro Alfieri, referente regionale per la mozione Bonaccini.

 

Seguici sui nostri canali