Politica
Infrastrutture

Nuova corsia Lecco-Pescate sul Terzo Ponte: Regione appoggia il progetto

“Regione Lombardia, soprattutto in ottica Olimpica 2026, conferma grande attenzione alle esigenze emerse nel corso dei tavoli territoriali di questi anni ascoltando le richieste degli amministratori locali e degli attori economici"

Nuova corsia Lecco-Pescate sul Terzo Ponte: Regione appoggia il progetto
Politica Lecco e dintorni, 17 Novembre 2021 ore 17:13

Nuova corsia Lecco-Pescate sul Terzo Ponte: Regione Lombardia sostiene il progetto come "strategico per il territorio". L'ampliamento del ponte Manzoni sulla Ss36, attraverso la realizzazione di una terza corsia anche in direzione uscita dalla città (Lecco-Pescate) - e non solo in entrata (Pescate-Lecco) -  insieme ad altri quattro interventi è stato inserito nell'elenco delle opere che il Pirellone ha segnalato al Governo come prioritarie per il nostro territorio.

Nuova corsia Lecco-Pescate sul Terzo Ponte: Regione appoggia il progetto

Nel corso degli ultimi mesi infatti  il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile ha avviato le attività per predisporre il   prossimo Piano pluriennale di investimenti per il periodo 2021-2025, da recepire nell’aggiornamento del Contratto di Programma che disciplina il rapporto concessorio tra ANAS Spa ed il Ministero stesso per assegnare le risorse pubbliche per la realizzazione degli interventi infrastrutturali. Il Ministero ha evidenziato l’esigenza, nell’ambito di tali attività, di tenere in considerazione anche gli interventi ricompresi negli obiettivi di pianificazione territoriale elaborati dalle Regioni. Per questo motivo Regione Lombardia ha segnalato ad Anas ulteriori nuove opere che sono riconosciute da tempo come fondamentali dal territorio in un’ottica di rete, e in continuità con gli interventi già in corso di realizzazione o in fase di programmazione.

Tra queste appunto la nuova corsia della Ss36 in uscita da Lecco sul Terzo Ponte. Il  nuovo viadotto che sarà progettato e realizzato da Anas è al momento previsto unicamente in entrata, da Pescate a Lecco: largo dieci metri include una corsia per gli autoveicoli e una pista ciclabile del calibro di due metri e mezzo. Il budget fin qui stimato è già di 22 milioni, di cui sette sarebbero ancora da trovare. Ma l'esigenza di una corsia anche in uscita dal capoluogo - già emersa ai tavoli territoriali partecipati delle istituzioni, dai vari  stakeholders ma anche da Anas -  era recentemente stata ribadita sui tavoli di Palazzo Bovara, sia in Commissione che in Consiglio comunale. "L’opera non potrà considerarsi conclusa se oltre alla nuova corsia in entrata non ne sarà realizzata anche una 'gemella' in uscita dalla città - aveva dichiarato il sindaco Gattinoni - Come pensiamo di risolvere, altrimenti, le code che ogni sera subiamo in uscita da Lecco? O quelle che si creano la domenica quando si somma il traffico della città capoluogo con quello di Lago, Valsassina e Valtellina?".

La lista dei "desiderata"

L'istanza è stata mediata dalla Regione  inserendo la corsia in uscita da Lecco tra i  "desiderata" del territorio. Quali sono gli altri? Le Varianti alla SS 639 nel territorio della provincia di Lecco, ricompresa nei comuni di Lecco, Vercurago e Calolziocorte LOTTO SAN GEROLAMO - VARIANTE DI VERCURAGO e VARIANTE Di CALOLZIOCORTE; il  Collegamento Lecco-Bergamo, s.p. ex s.s. 639 dei Laghi Pusiano e Garlate Riqualifica fino a Cisano e l'Adeguamento della galleria " San Martino" (ovvero l'attraversamento di Lecco sulla Statale 36) per passaggio  infiammabili.

Antonio Rossi, Mauro Piazza e Antonello Formenti

Regione Lombardia, soprattutto in ottica Olimpica 2026, conferma grande attenzione alle esigenze emerse nel corso dei tavoli territoriali di questi anni ascoltando le richieste degli amministratori locali e degli attori economici -sottolineano Antonio Rossi, Mauro Piazza e Antonello Formenti- “Ora inizia un percorso per reperire le risorse sufficienti affinché, nel quadro normativo dell’accordo Anas Ministero, si dia proseguo alle richieste del lecchese. Ci auguriamo che tutti gli attori in campo, ognuno per la propria parte, supporti l’azione regionale”.  

Un ringraziamento particolare va all’Assessore Claudia Terzi per l’attenzione dimostrata. Siamo certi che grazie al lavoro di squadra con il Governo, si possano realizzare queste infrastrutture che sono un’occasione straordinaria per lo sviluppo di tutto il nostro territorio” concludono il Sottosegretario regionale Antonio Rossi e i Consiglieri regionali Mauro Piazza e Antonello Formenti.