Politica
Calolzio

La campagna elettorale inizia... con un anno di anticipo

Il santino di Gianluca Gaspar ha turbato la maggioranza

La campagna elettorale inizia... con un anno di anticipo
Politica Valle San Martino, 21 Aprile 2022 ore 14:42

Semplice presentazione o candidatura ufficiale? Ancora non  è dato saperlo, ma quel che è certo è che la “campagna elettorale” di Gianluca Gaspar, cinquantaquattrenne esponente calolziese di Fratelli d’Italia, è iniziata con un anno di anticipo.

La campagna elettorale inizia... con un anno di anticipo

Ad alcuni è sembrato uno scherzo, ad altri qualcosa di “Goliardico” ma , a confermare la veridicità del “santino” attraverso il quale il calolziese si è candidato come “aspirante consigliere” è stata proprio la sezione locale del Movimento. La candidatura, arrivata come un fulmine a ciel sereno seppur con il consenso del gruppo, ha sorpreso un po’ tutti, soprattutto l’attuale maggioranza cittadina che, considerati i tempi, non ha ancora formalizzato alcuna lista.

La candidatura di Gaspar, arriva quindi con un anticipo di mesi e mesi sul programma elettorale ed è stata annunciata direttamente attraverso i canali social dello stesso, condita dal proprio slogan elettorale “Con coerenza per Calolziocorte”, in solitaria e sotto i colori del movimento guidato da Giorgia Meloni.

Aspetto quest’ultimo che ha scosso e turbato la maggioranza in quanto potrebbe far trasparire la sensazione di un centrodestra disunito e scisso alle prossime elezioni, come già accaduto nel lontano 2014 quando la compagine di centrodestra, presentatasi divisa, ha spianato la strada al successo elettorale di Cesare Valsecchi.

Da alcune indiscrezioni, sembrerebbe però che si tratti più di un’iniziativa personale mirata a farsi conoscere e autoprodotta dallo stesso Gaspar che di un annuncio informale di una presentazione di una lista autonoma di Fratelli d’Italia alle prossime elezioni, contrariamente a quanto si potrebbe pensare leggendo il "barra il simbolo di Fratelli d'Italia" riportato sui "santini”.

“Cari calolziesi, - così si presenta ai cittadini l’aspirante consigliere - sono un vostro concittadino di 54 anni, perito agrario e diplomato in zootecnia e veterinaria professionale. Per una patologia cardiaca, sono un invalido civile all'80% ma questo non mi ha fermato! Lavoro come operaio: una persona normale che, proprio come te, è indispettita dai troppi privilegi che tanti hanno mentre per altri la vita è sempre più dura!".

Nella presentazione è stato poi inserito anche una sommaria e, già abbastanza conosciuta, bozza di programma elettorale personale: “Che le regole siano uguali per tutti. Che le promesse vengano mantenute. Che i diritti degli italiani NON siano considerati privilegi. Che NON imperversi la maleducazione civica. Che le leggi vengano rispettate. Voglio dare a mio figlio un mondo più pulito. Con più verde e meno menzogne. Per questo ho deciso di candidarmi: che dici, ci proviamo insieme?".

Nessun commento al riguardo è arrivato dagli esponenti politici dell’attuale maggioranza alla guida di Calolziocorte che, si è limitata sostanzialmente a far sapere che verranno chiesti dei chiarimenti direttamente ai vertici del movimento.

Luca de Cani

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter