Le reazioni

Il Comitato di Chiuso: “Verba volant quando cambia il vento”

"Siamo tristi e storditi dalla cieca politica che non ascolta i cittadini, che non rispetta l’ambiente, che non premia chi si spende per un interesse civico e collettivo"

Il Comitato di Chiuso: “Verba volant quando cambia il vento”
Lecco e dintorni, 23 Maggio 2020 ore 09:00

“Amici del Comitato, purtroppo abbiamo ricevuto la notizia che non avremmo mai pensato. La conferenza dei servizi della Provincia di Lecco ha concesso il via libera ai lavori di realizzazione di un deposito per inerti in “cava Pozzi”. E questo nonostante il parere negativo espresso all’unanimità dal Consiglio Comunale di Lecco”.  Il sì della Conferenza dei Servizi di Villa Locatello al deposito di inerti nella Cava di Chiuso è stato accolto non certo con favore dal Comitato di Chiuso che sin dall’inizio si è battuto contro la realizzazione del progetto.

LEGGI ANCHE Deposito di inerti nella cava di Chiuso: dopo il no del Comune arriva il sì della Provincia

Il Comitato di Chiuso: “Verba volant quando cambia il vento”

“Vorremmo ricordarvi il percorso tecnico politico che abbiamo sostenuto per far emergere tutte le criticità collegate. Pensavamo di esserci riusciti ed invece quello che sembrava un passaggio formale si è tramutato in una sentenza senza appello –  commentano i membri del Comitato di Chiuso – Siamo tristi e storditi dalla cieca politica che non ascolta i cittadini, che non rispetta l’ambiente, che non premia chi si spende per un interesse civico e collettivo. A sancire il grottesco vorremmo ricordare le parole del Presidente della Provincia, quando dichiarò durante una assemblea da noi indetta, che “la Provincia si sarebbe attenuta a quanto deciso dal Comune di Lecco”, ma a quanto pare verba volant quando cambia il vento. Ma noi non ci arrendiamo, sicuri di batterci per il bene di un intero quartiere”.

LEGGI ANCHE  Deposito di inerti nella cava di Chiuso: il Comitato dice no

Massimo Riva: “Tristezza infinita”

Anche il consigliere comunale pentastellato Massimo Riva ha criticato senza mezzi termini la decisione. “La discarica di rifiuti inerti a Chiuso si farà, malgrado il parere negativo unanime del Consiglio comunale di Lecco, un ente terzo in disarmo che andrebbe abolito da anni ti impone una decisione fuori da ogni logica se non quella di piegare gli interessi collettivi a quelli di un singolo. Leggi il verbale di questa conferenza dei servizi (vedi foto sotto ndr) e ti accorgi che questa città non ha speranze. Tristezza infinita”.

 

Il Consigliere di Con La sinistra Cambia Lecco Alberto Anghileri

La conferenza dei servizi della Provincia di Lecco da il via libera ai lavori di ampliamento della “cava Pozzi” nonostante il parere negativo espresso all’unanimità dal Consiglio Comunale di Lecco. Ricordiamo tutti le parole del Presidente della Provincia quando dichiarò che si sarebbe attenuto a quanto deciso dal Comune di Lecco, ma noi non ci rassegniamo”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia