Lettera aperta ai lecchesi

Gattinoni: “Promessa mantenuta, nei primi 100 giorni riorganizzata la macchina comunale”

"Lecco ora è pronta a intercettare le maggiori opportunità e ad accettare quelle sfide dell’oggi (e del domani!) per diventare ancor più bella, solidale, sostenibile, grande"

Gattinoni: “Promessa mantenuta, nei primi 100 giorni riorganizzata la macchina comunale”
Politica Lecco e dintorni, 23 Gennaio 2021 ore 10:03

Cari lecchesi,

come un’automobile ha bisogno di un’accurata messa a punto prima di ripartire per un lungo viaggio, così anche la nostra “macchina comunale” ha richiesto la stessa attenzione.

L’avevo accennato con una battuta ai giornalisti: i miei primi 100 giorni da Sindaco di Lecco non sarebbero stati segnati da fuochi d’artificio ma da un silente e fondamentale lavoro di conoscenza e studio della struttura comunale, partendo dai suoi compiti e dalle sue funzioni.

Ed eccoci qui, 100 giorni dopo, con la macchina riorganizzata… e pronta a correre!

Insieme agli Assessori, al Segretario Generale e ai Dirigenti, abbiamo rivisto alcune competenze, riassegnato degli incarichi, rese più armoniche alcune funzioni in relazione allo specifico percorso che vogliamo imprimere alla città. Ho scoperto delle competenze tecniche di altissimo livello che hanno dimostrato di sapere e volere accogliere quella sfida al cambiamento che interpella tutta la società, e quindi anche il Comune.

Tre le principali innovazioni, la prima riguarda la creazione di una nuova area dedicata alla programmazione strategica e ai bandi europei, una vera e propria centrale di raccolta di tutte quelle occasioni che non possiamo permetterci di farci scappare. È un’area trasversale, in rete con tutte le altre, in modo da favorire la visione comune, coordinare le azioni, rendere più agili le decisioni, le azioni… e il recupero di risorse!

La seconda area ridisegnata è quella “Opere pubbliche e Patrimonio”, che include anche l’importante capitolo manutenzioni, per dare concretezza a quella “cura della città” e allo sviluppo dei beni comuni che sono fondamentali per gli obiettivi al centro del nostro piano di governo: la creazione di una squadra di manutentori, i nuovi progetti infrastrutturali, la partenza delle famose piattaforme (lungolago, Piccola, piani d’Erna), la cura dei parchi, delle piazze, dei luoghi della nostra quotidianità.

Terza area strategica è quella dello “Sviluppo urbano”: al suo interno si muoveranno insieme il motore della sostenibilità (rigenerazione urbana, recupero degli edifici e delle aree dismesse) con gli ingranaggi della mobilità (viabilità e trasporti), dell’ambiente (ciclo dei rifiuti e dell’energia) e del territorio (digitalizzazione, sviluppo, reti tecnologiche). Sarà questo il luogo di studio e attuazione di quegli interventi che vanno dalla grande mobilità (superstrade e ferrovia) alla creazione dei percorsi pedonali protetti per i bambini che vanno a scuola, dei percorsi ciclabili per i cittadini e i turisti, di rinascita di nuovi luoghi della città.

Lecco ora è pronta a intercettare le maggiori opportunità e ad accettare quelle sfide dell’oggi (e del domani!) per diventare ancor più bella, solidale, sostenibile, grande.

Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli