Politica
Politica

Fusione Lecco, Ballabio, Morterone, Appello: "C'è bisogno di vision, non di polemiche"

Appello per Lecco torna ancora sul tema della Grande Lecco (almeno quella protesa verso la Valle...).

Fusione Lecco, Ballabio, Morterone, Appello: "C'è bisogno di vision, non di polemiche"
Politica Lecco e dintorni, 05 Luglio 2022 ore 10:12

"C'è bisogno di vision, non di polemiche": questa la posizione di Appello per Lecco che torna ancora una volta sul tema della Grande Lecco (almeno quella protesa verso la Valle...). Il gruppo guidato da Corrado Valsecchi infatti, dopo aver rilanciato nei gironi scorsi l'ipotesi di fusione Lecco, Ballabio, Morterone, replica a quanti (ed in particolare il sindaco di Ballabio, Comune in via di commissariamento, Giovanni Bruno Bussola, e il segretario provinciale del Pd Manuel Trapescovino) hanno boccato nettamente l'idea.

Fusione Lecco, Ballabio, Morterone, Appello: "C'è bisogno di vision, non di polemiche"

Lecco, Ballabio e Morterone uniti, Valsecchi (Appello): "Per essere più competitivi e avere maggiori servizi"

Bussola replica a Valsecchi: "Fusione di Ballabio con Lecco? No categorico e definitivo"

Avremmo preferito non ritornare sulla nostra proposta di coinvolgere dal basso la cittadinanza sulla discussione di verificare la fattibilità di allargare i confini del capoluogo per innumerevoli finalità che potrebbero cambiare in meglio la vita delle comunità di Ballabio e Morterone, nonché rilanciare una prospettiva di competitività e miglioramento dei servizi per la nuova città di Lecco.

Nel nostro Comunicato non abbiamo mai citato i sindaci dei due comuni volutamente perché conoscevevamo la loro opinione, quindi abbiamo ritenuto di rivolgerci direttamente ai cittadini e alle loro organizzazioni.

Cosa che faremo appena il Prefetto avrà nominato il commissario a Ballabio. Può essere che i Ballabiesi e gli abitanti di Morterone la pensino come i loro attuali Sindaci, ( ad esempio Antonella Invernizzi da Sindaco di Morterone non ha mai nascosto la volontà di indagare questa possibilità di unione con il capoluogo) ma potrebbero invece esserci delle sorprese dal giudizio degli elettori, quindi mi dispiace Sig. Bussola ma non lasceremo in pace i Ballabiesi che non la pensano come Lei, ma faremo in modo che possano diventare maggioranza. Non sarà facile ma la situazione che si è creata nel paese permette anche questa nostra diagnostica.

Per quanto riguarda invece il segretario provinciale del Pd Manuel Trapescovino vorremmo suggerire di sentire i giovani del suo partito che recentemente ci hanno chiesto un incontro (che pensiamo si possa promuovere a breve) proprio per esplorare la proposta della cosiddetta "Grande Lecco".

C'è bisogno di "vision" non di polemiche pleonastiche che non portano da nessuna parte e gente che parla a nome e per conto di tutti i cittadini pensando di rappresentare, sempre e comunque, l'opinione di tutti gli elettori. Su questi temi è meglio essere molto cauti perché sono tanti i paesi e le città che hanno attraverso il referendum approvato una linea di fusione diversa dal parere dei propri amministratori.

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter