Politica
Politica

Bando Arest: promosso il progetto del Comune di Ballabio e della Combi Arialdo

Il sindaco Bussola: "Inizia ora la fase più importante, quella di confronto e negoziazione, con cui si approfondiranno aspetti, ruoli e azioni"

Bando Arest: promosso il progetto del Comune di Ballabio e della Combi Arialdo
Politica Valsassina, 21 Giugno 2022 ore 09:54

Ieri  la Giunta Regionale si è espressa positivamente in merito al bando AREST, accordo di rilancio economico, sociale e territoriale, presentato dal Comune di Ballabio (capofila) unitamente alla Provincia di Lecco e al partner privato “Gruppo Combi Arialdo”.

Bando Arest: promosso il progetto del Comune di Ballabio e della Combi Arialdo

Oggetto del progetto è la riqualificazione della Sp 63, ovvero l'arteria di collegamento tra Ballabio e Morterone. Un  intervento oneroso da poco meno un milione di euro, 400mila dei quali messi  dalla Combi per opere accessorie in favore della Comunità. Medesima cifra si otterrà con lo scomputo degli oneri del progetto della ditta privata e grazie ai fondi del bando vinto il Comune coprirà il 50% delle spese.

“Colgo con piacere che Regione Lombardia si sia espressa favorevolmente verso un’iniziativa importante per lo sviluppo economico di Ballabio – dichiara il Sindaco Giovanni Bruno Bussola - e ringrazio tutti coloro che hanno contribuito al raggiungimento di questo primo obiettivo. Inizia ora la fase più importante, quella di confronto e negoziazione, con cui si approfondiranno aspetti, ruoli e azioni, al fine del raggiungimento di un futuro accordo di programma. In questo contesto verrà valutato anche l’ingresso di altri nuovi partners privati che fossero interessati.”

Un notizia, quella della vittoria del Bando ARES che si innesta un un quadro politico decisamente teso a Ballabio dopo le infuocate discussioni proprio sull'ampliamento della ditta Combi Arialdo e dopo la bocciatura del Bilancio del Comune anche di una parte dell'ormai ex maggioranza (  ovvero l'ex sindaco Alessandra Consonni, Luca Pirovano e Marco Pedrazzini),

Ora il nuovo "banco di prova", destinato a tratteggiare il futuro dell'Amministrazione è "fissato" per questo venerdì 24 giugno. Per quella data è stato infatti convocato il Consiglio comunale proprio per l'approvazione del documento economico.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter