Economia
Economia

Oltre 1200 lecchesi in Cassa integrazione

"Inizia a pesare sull’economia e il mercato del lavoro il conflitto in Ucraina". A questo si sommano le difficoltà legate al rialzo dei prezzi energetici

Oltre 1200 lecchesi in Cassa integrazione
Economia Lecco e dintorni, 25 Giugno 2022 ore 12:49

Il 5° rapporto UIL del Lario  sulla cassa integrazione nelle Province di Como e Lecco rileva un’esplosione dell'ammortizzatore sociale nel mese di maggio 2022 rispetto ad aprile 2022 a Como e Lecco con aumenti del 10,1% nella nostra provincia e una vera "esplosione" sull'altra sponda del Lario, +82%.

Aumentata la cassa integrazione nell'ultimo mese ma  diminuita rispetto allo scorso anno

Il confronto tra le ore di cassa integrazione di maggio 2022 con maggio 2021 fa registrare una diminuzione della richiesta in entrambi i territori (Lecco - 42% e Como - 48%) dovuta esclusivamente alle ore di cassa in deroga che da quest’anno non ci sono più mentre  le ore di cassa  ordinarie e straordinarie tra maggio 2022 e maggio 2021, aumentano in entrambe le province (Lecco cassa ordinaria +86,4%  e cassa straordinaria +50.830.900,0% mentre a Como Lecco cassa ordinaria +86,4% cassa straordinaria +50.830.900,0%.

Guardando nel compresso a quest'anno, rispetto allo scorso nel periodo gennaio maggio la richiesta di Cassa è diminuita a Lecco dell'-80,2% e 73,6% a Como.

Guardando la richiesta di cassa integrazione nei due distretti principali delle due Province nel periodo gennaio-maggio 2022 e confrontato con lo stesso periodo dell’anno passato si evidenzia una diminuzione nel settore metalmeccanico e nel settore tessile in entrambe le Province.

Oltre 1200 lecchesi in Cassa

1.268 i lavoratori in cassa a Lecco tra gennaio e maggio di quest'anno (12 mesi prima erano 5.142 in più) mentre a Como sono 3.764.

"Nelle nostre Province di Como e Lecco riemerge la richiesta di ore di cassa integrazione nel mese di maggio -  sottolinea Salvatore Monteduro, Segretario Generale CST UIL del Lario  - Questo denota che inizia a pesare sull’economia e il mercato del lavoro il conflitto in Ucraina. Sono soprattutto la richiesta di cassa ordinaria ad aumentare in entrambe le province nel confronto maggio 2022 con aprile 2022 e maggio 2021. Questo ammortizzatore è legato alla difficoltà congiunturale dell’azienda, come quelle legate al rialzo dei prezzi energetici e alle difficoltà di reperire materie prime. Ma a crescere è anche la cassa integrazione straordinaria in Provincia di Como, mentre per le aziende Lecchesi la cassa straordinaria aumenta solo nel
confronto maggio 2022 con maggio 2021, utilizzata dalle aziende per difficoltà più strutturali.  ciò significa che è in atto un processo di riorganizzazione che  deve essere accompagnato con politiche attive per il reinserimento di chi perde il posto di lavoro.

Sono tutti i settori a subirne le conseguenze. "Basta confrontare le percentuali della cassa integrazione tra il periodo gennaio-maggio 2022 con gennaio-aprile 2021:  la richiesta di cassa integrazione è aumentata nell'industria, nell'edilizia,  e nel commercio commercio a maggio 2022. Ulteriore considerazione è il fatto che più di 5.000 lavoratrici/lavoratori sono stati mediamente in cassa integrazione nei primi 5 mesi dell’anno nelle nostre province, soffrendo una diminuzione del loro potere d’acquisto, aggravato ulteriormente da un’inflazione galoppante. Resta forte l’apprensione per il futuro".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter