Menu
Cerca
News

Il legame tra Confindustria EU e le aziende del territorio si rafforza

Saranno due i funzionari al lavoro al presidio di Bruxelles e il servizio verrà esteso anche a Bergamo.

Il legame tra Confindustria EU e le aziende del territorio si rafforza
Economia Lecco e dintorni, 31 Gennaio 2021 ore 17:37

Confindustria annuncia il raddoppiamento dei funzionari presenti nella sede di Bruxelles. Alessandro Marino è pronto ad affiancare Michele Malvestiti.

Confindustria EU e territorio

Un’esperienza positiva di sette anni che, grazie ad un importante accordo tra Confindustria Como, Confindustria Lecco e Sondrio, Confindustria Bergamo e Confindustria Brescia, viene estesa alle imprese delle province di Bergamo e Brescia. Al dott. Michele Malvestiti, presente nella capitale europea da diversi anni, si affianca, infatti, da oggi il dott. Alessandro Marino, permettendo così di aumentare a beneficio di un numero sempre più grande di imprese il supporto che l’ufficio presso la delegazione di Bruxelles ha proficuamente offerto in questi anni alle aziende associate a Como, Lecco e Sondrio.

Rapporti stretti e fattivi con il cuore dell'Europa

Due funzionari dedicati che manterranno rapporti sempre più stretti e fattivi con il cuore istituzionale dell’Europa per avvicinarla sempre di più alle imprese aderenti alle associazioni confindustriali di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Sondrio e che saranno a disposizione per incontri one-to-one con le aziende interessate ad approfondire dossier europei, possibilità di posizionamento strategico nei tavoli di lavoro europei tra enti pubblici e privati, nonché favorire accordi o collaborazioni di carattere commerciale.

"Per cogliere nuove opportunità di crescita"

“L’iniziativa prende spunto da quanto abbiamo avviato assieme ai colleghi di Como alcuni anni fa per dare vita ad un grande progetto sinergico fra quattro Associazioni simili fra loro, che rappresentano tutte territori ad alta intensità industriale e manifatturiera. Le territoriali di Lecco e Sondrio, Como, Bergamo e Brescia hanno scelto di collaborare e mettere in comune le proprie risorse per un’iniziativa condivisa dotandosi di una presenza strutturata e strategica a Bruxelles, finalizzata al consolidamento del legame con la dimensione europea affinché un numero sempre maggiore di imprese possa cogliere nuove opportunità di crescita” evidenzia il Presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Lorenzo Riva.

"Un punto di forza"

“Anche sulla scorta dei buoni risultati a beneficio delle aziende ottenuti dall’ufficio in questi anni, il progetto vede il rafforzamento della struttura operativa e la conferma del suo inserimento nel contesto della Rappresentanza di Confindustria a Bruxelles, punto di forza ed elemento qualificante che contribuisce a rendere più efficace la sua azione di servizio alle associate” - commenta il Direttore Generale di Confindustria Lecco e Sondrio, Giulio Sirtori.