I costruttori lecchesi: “Al via il piano speciale per i piccoli cantieri. I Comuni non perdano tempo”

Ance Lecco: "Si possono spendere i subito 4.360.000 di euro per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e patrimonio culturale".

I costruttori lecchesi: “Al via il piano speciale per i piccoli cantieri. I Comuni non perdano tempo”
Lecco e dintorni, 24 Gennaio 2019 ore 11:40

I costruttori lecchesi: “Al via il piano speciale per i piccoli cantieri”. E’ infatti ai nastri di partenza il piano previsto dalla Legge di bilancio per il 2019 che assegna a favore dei Comuni 400 milioni di euro per la realizzazione di piccoli interventi appaltabili con procedure veloci.

In campo i costruttori lecchesi

LEGGI ANCHE  Il Governo stanzia contributi per i piccoli Comuni: oltre 4 milioni di euro nel Lecchese

Il piano fortemente voluto dall’Ance, che ricalca il modello spagnolo per le piccole opere, consentirà ai Comuni di usufruire di un contributo statale, pari a 4.360.000 milioni di euro per 84 Comuni della Provincia di Lecco, da destinare a interventi, non già integralmente finanziati e aggiuntivi rispetto alla programmazione triennale.

“I Comuni non perdano tempo”

Il presidente di ANCE Lecco Sondrio, Sergio Piazza,  invita i Comuni a mettere subito in atto il piano che  prevede tempi stringenti al fine di aprire velocemente i cantieri e non sprecare un’occasione preziosa per il territorio e per il settore. Il  termine per beneficiare del contributo è, infatti, fissato al 15 maggio 2019, data entro la quale i lavori dovranno necessariamente partire.  In caso di mancato avvio nei termini previsti e di parziale utilizzo, i contributi vengono revocati e riassegnati. Tali lavori, tutti di importo inferiore a 350.000 euro,  potranno essere appaltati con le procedure semplificate della recente legge di bilancio (per lo più procedure negoziate con invito a minimo tre/dieci operatori a secondo della fascia). Per il presidente Sergio Piazza, infatti, “il piano del Governo costituisce un modello per accelerare l’utilizzo delle risorse e intervenire rapidamente per realizzare opere utili al territorio e ai cittadini. Uno strumento che ci auguriamo che in futuro venga incrementato e potenziato così da poter essere utilizzato su più ampia scala”.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve