Energia e Clima, qual è l’altra faccia della medaglia? VIDEO

Un viaggio organizzato dall'associazione culturale La Semina.

Energia e Clima, qual è l’altra faccia della medaglia? VIDEO
Lecco e dintorni, 18 Gennaio 2018 ore 18:21

Energia e Clima, un convegno dedicato al futuro che ci attende. Organizzata dall’associazione culturale La Semina con il patrocinio di Lario Reti Holding.

Quale futuro ci attende

La conferenza si pone l’obiettivo di analizzare e definire le sfide che le realtà politico/economiche locali si troveranno ad affrontare, i costi da sostenere e i lunghi tempi per pervenire all’utopica società zero-carbon, delineata con la sottoscrizione degli Accordidi Parigi del 2015. Alberto Clò, già professore ordinario di Economia Applicata nonché Ministro dell’Industria e del Commercio con l’estero nel Governo Dini ed oggi direttore della Rivista «Energia»,
ha presento il libro Energia e Clima – L’altra faccia della medaglia, con la consapevolezza che a toglierci dai guai sarà la tecnologia ma che si renderà necessario anche un profondo cambiamento del nostro sistema di valori.

Fenomeno locale e non solo

Il presidente della Provincia Flavio Polano ha introdotto il convegno sottolineando l’importanza di un cambiamento sul quotidiano. “Occorre educare le persone al giusto atteggiamento. Questi temi molto complessi, importante definire le priorità di questi temi e trovare delle soluzioni effettive. Quale sarà il futuro del nostro Paese? Quanto sarà vivibile? Non si può demandare al futuro. Serve aumentare il grado di consapevolezza su questi problemi ed educare ognuno di noi. Un tema che riguarda tutti, un grazie all’associazione culturale La Semina per aver proposto questo tema”.

Energia e il nostro futuro

Alberto Clò,  Docente di Economia Università di Bologna e Presidente RIE, ha proposto un interessante approfondimento legato al presente e al futuro.

In questo libro non propongo delle verità, è un tema delicato e complesso, dove interagiscono molte discipline. Il problema è che la risposta complessa parte proprio da noi. Quello che non comprendiamo è che la vera rivoluzione per risolvere questo problema è cambiare il sistema di valori. Non basta la tecnologia, anche se gioca un ruolo fondamentale. Il sottotitolo è importante “L’altra faccia della medaglia” ovvero ciò che non viene detto. Non solo questione di soldi, ma troppe contraddizioni nei Governi. E’ invece importante superare la superficialità e l’ipocrisia degli Stati che parlano bene e razzolano malissimo. Oggi fondi fossili rappresentano l’85% mentre le nuove eoliche il 3%. Parliamo di un rapporto di 30 a 1. Piogge acide e buco dell’ozono sono stati superati grazie alla lungimiranza umana. Da una parte serve pressione dell’opinione pubblica. Quello che avviene nei Paesi poveri è un processo di urbanizzazione. Sicuramente molti problemi di natura ambientale sono stati risolti, c’è più attenzione complessivamente, ma sarà basilare cambiare i nostri valori e gli stili di vita. La società non può continuare a vivere sui consumi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia