Menu
Cerca

Asilo Causa Pia d’Adda: che spettacolo i bambini… in scena FOTO E VIDEO

Doppia rappresentazione dei piccoli grandi "attori" di Villa San Carlo

Economia Lecco e dintorni, 24 Dicembre 2019 ore 09:50

Ci sono riconoscimenti che aiutano a superare le fatiche, i momenti di difficoltà, gli imprevisti insiti in ogni attività. Certamente sono tra questi la gioia, la sorpresa, l’ orgoglio che le insegnanti hanno potuto leggere negli occhi dei genitori e dei nonni al termine di ognuna delle rappresentazioni che i piccoli allievi della scuola materna Causa Pia D’ Adda di Villa san Carlo hanno offerto in occasione del Natale. Al culmine della attività didattica di un meno di due mesi, il “progetto Natale”, in cui i bimbi hanno appreso poesie, canzoni e sperimentato balli, lo spirito del Natale è stato portato in scena in due diverse occasioni, sempre coronate da successo. La prima rappresentazione, martedì 17 dicembre 2019, ha avuto luogo nel teatro dell’ oratorio di Villa san Carlo per la gioia di tutti i parenti dei piccoli improvvisati artisti.

Asilo Causa Pia d’Adda: che spettacolo i bambini… in scena

Alla seconda, caratterizzata da maggiore ufficialità, nei locali della scuola, sono intervenuti anche i Conti Luisa e Febo II Borromeo D’ Adda (con alcuni amministratori della Causa Pia D’ Adda), il parroco don Enrico, il sindaco Matteo Colombo e l’ assessore Barbara Fumagalli.

Nel secondo caso, giovedì 19 dicembre, prima di dare inizio alla rappresentazione, “La classica, perchè per noi il Natale è la nascita di Gesù bambino” la direttrice della scuola materna, Lella Galbini, ha ricordato le organizzazioni che a vario titolo hanno permesso il buon funzionamento della scuola. Così i ringraziamenti sono andati alla Fondazione Causa Pia D’ Adda e all’amministrazione del Comune di Valgreghentino.

 

4 foto Sfoglia la gallery

Alla Causa Pia il cui contributo, tra l’ altro, ha permesso anche quest’ anno  la promozione di corsi di inglese e di psicomotricità, all’Amministrazione Comunale, ricordando anche gli ottimi rapporti che intercorrono con la scuola, per aver inserito l’asilo,  come in passato, nel laboratorio di lettura, aggiungendo quest’ anno un progetto per il laboratorio d’ argilla, e alla parrocchia per aver offerto la disponibilità del teatro.

Un lavoro corale

Un ringraziamento speciale è andato anche ai parenti dei bambini che hanno aiutato lo staff della scuola, le maestre Marta Cogliati, Elena Binda e Pamela Burini, la Teacher Gloria Gilardi, la cuoca Mariagrazia Riva che ogni giorno prepara sul posto i pranzi per i bimbi, le insostituibili inservienti Giusy Gresia e Ida Brambilla, ad allestire i locali della scuola per l’ occasione.

 

4 foto Sfoglia la gallery

Rappresentazione e non solo

 

Il presepe di quest’ anno è stato realizzato unendo 55 diverse scene, una per ogni bambino, preparate a casa e poi “montate” dai genitori nel corridoio della scuola. Quindi  il via alla rappresentazione, “bis” di quella già sperimentata nella “prima” a teatro,  durante la quale i bimbi, guidati con dolcezza e fermezza dalle insegnanti Elena e Pamela, hanno mostrato, ognuno in accordo con le capacità dell’ età, ciò che hanno imparato a scuola.

4 foto Sfoglia la gallery

 

Sul palco sono “risuonate” poesie,  dono stati intonati canti (anche in inglese con la teacher Gloria),  sono stati eseguiti movimenti scenici con coordinazione e precisione da far invidia a più consumati artisti.

La gioia delle mamme e dei papà

“Riuscissi io, a casa, a ottenere tanta attenzione, ubbidienza e applicazione!” è stato il commento di più d’uno degli spettatori. Al termine di quello che una volta veniva definito “il saggio”, della durata di circa un’ ora, lo scambio dei doni tra gli ospiti e i piccoli allievi, che hanno ricevuto come tradizione dai conti Luisa e Febo II un gradito omaggio.

3 foto Sfoglia la gallery

 

Non sono stati i soli doni avuti dai bimbi: venerdì 20 dicembre, i piccoli sono stati sorpresi dalla visita del “profano” Babbo Natale, in un gruppo, quello degli Alpini, guidato dallo storico ex sindaco di Valgreghentino Ernesto Longhi. Poi tutti in libertà per le vacanze natalizie che prevedono il rientro a scuola il martedì 7 gennaio 2020.

LEGGI ANCHE Le scuole Pietro Scola, Kolbe e Liceo Leopardi in campo per Avsi FOTO