Cultura

Donne oltre gli schermi. In città la prima edizione di “Lecco Film Fest”

Dal 30 luglio al 2 agosto, quattro giorni dedicati al cinema e allo sguardo femminile sul mondo. Tra gli ospiti Maria Grazia Cucinotta, attrici, scrittrici, giornaliste e imprenditrici.

Donne oltre gli schermi. In città la prima edizione di “Lecco Film Fest”
Lecco e dintorni, 08 Luglio 2020 ore 02:12

Lecco scommette sulla ripartenza post Covid attraverso il cinema e lo sguardo femminile sul mondo: dal 30 luglio al 2 agosto in città la prima edizione di “Profili di donne. Lecco Film Fest”, prodotto dalla Fondazione Ente dello spettacolo in collaborazione con Confindustria Lecco e Sondrio.

Lecco Film Fest prima edizione

Monsignor Davide Milani, prevosto di Lecco e presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo, ha presentato ieri – martedì, nella sala Conferenze di Confindustria Lecco e Sondrio – “Profili di donne. Lecco Film Fest” una nuova iniziativa che punta a catalizzare le energie della città e del suo territorio per “trascinarci fuori dalle secche della rassegnazione, della paura, della crisi”, all’insegna della cultura, cinematografica e non solo.

5 foto Sfoglia la gallery

Al fianco di don Milani, il presidente di Confindustria Lecco e Sondrio, Lorenzo Riva: “Ci siamo subito innamorati del progetto. Siamo orgogliosi di rappresentare la nostra città nel mondo con le nostre imprese, giusto dare una mano anche al suo rilancio culturale. Lecco merita questa opportunità”. Alla presentazione erano presenti anche Mario Romano  Negri, presidente della Fondazione comunitaria Lecchese, che sostiene il progetto; l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza: il sottosegretario regionale ai Grandi Eventi Antonio Piazza.

4 foto Sfoglia la gallery

In collaborazione con Confindustria Lecco e Sondrio

La proposta è la realizzazione di un progetto: “Profili di Donne. Lecco Film Fest”, prima edizione di un festival di cinema che si svolgerà a Lecco da giovedì 30 luglio a domenica 2 agosto, in piazza Garibaldi. La manifestazione è realizzata in collaborazione e con il supporto di Confindustria Lecco e Sondrio. Partner dell’iniziativa figurano importanti aziende del territorio: Electro Adda, Eusider Group, Icam, Morganti Insurance Brothers e Pharmalife Reserche. Non mancano nella schiera dei promotori enti e istituzioni: il Comune di Lecco, Parrocchia San Nicolò Comunità pastorale Madonna del Rosario di Lecco, Regione Lombardia, Camera di Commercio Como e Lecco, Lago di Como Italia, la Fondazione comunitaria Lecchese, ma anche Miur e Mibact.

Lecco Film Fest uno sguardo tutto al femminile

Un festival   innovativo nel panorama italiano, «per il contenuto e i linguaggi utilizzati, perché propone uno sguardo tutto al femminile sul mondo del cinema in Italia e all’estero per dare spazio a registe, produttrici, attrici di rappresentare la propria opera e mostrare il proprio punto di vista su temi attuali. Non un festival sul mondo femminile, ma uno spazio per la narrazione femminile, dunque trasversale a tutti i settori nei quali le donne portano un contributo fondamentale allo sviluppo culturale, sociale e economico».

Film la sera, talk con ospiti il pomeriggio

Il Format prevede un momento di confronto nel pomeriggio, al quale parteciperanno, a fianco dei personaggi del cinema, imprenditrici, volti noti della Tv, giornaliste, scrittrici.  Di sera invece si terrà la proiezione del film, con presentazione e dibattito insieme alla regista e al cast.

Tra gli ospiti Maria Grazia Cucinotta e tanti volti noti

Il parterre degli ospiti è in corso di definizione (non è facile con i postumi psicologici e pratici della pandemia, far arrivare gente in Lombardia), ma quelli che hanno già detto sì sono strepitosi. A cominciare da Maria Grazia Cucinotta, attrice, produttrice cinematografica, imprenditrice, ambasciatrice nel mondo: sarà lei la madrina dell’evento. Poi ci saranno Matilde Gioli, attrice; Chiara Francini, scrittrice, attrice, conduttrice televisia; Antonietta De Lillo (regista e produttrice); Anastasia Piazzotta (titolare di Wanted Cinema); Giulio Base, regista e attore, che fa parte del Comitato scientifico del festival, come anche Tiziana Ferrario, nota giornalista Rai. Per il mondo della comunicazione sono attesi anche Costanza Rizzacasa d’Orsogna (giornalista del Corriere della Sera), Tess Masazza (Youtuber), e Gianni Riotta, giornalista corrispondente dagli Stati Uniti de La Stampa. E ancora ci saranno Elena Bonetti ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia; Antonella Sciarrone, prorettrice della Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; Chiara Giaccardi sociologa e docente dello stesso ateneo; Mauro Magatti, sociologo e economista.

7 foto Sfoglia la gallery

Partecipazione gratuita

Ad ampliare la proposta, un percorso di formazione al mattino rivolto ai giovani della città oltre a spazi e momenti di visibilità per il territorio (partner istituzionali, imprese, mondo associativo). Tutti gli incontri daranno gratuiti: per la partecipazione dal vivo sarà preferibile la prenotazione, per gestire al meglio i flussi di pubblico ed evitare assembramenti. Il Festival potrà inoltre essere seguito attraverso i canali social e il sito web della Fondazione, una nuova dimensione del Festival sviluppata appositamente pre fronteggiare i limiti imposti dall’imprevisto contesto sanitario.

I temi affrontati: la vita quotidiana delle donne

I temi affrontati riguardano diversi aspetti della vita quotidiana delle donne, dalle discriminazioni sul lavoro, alla difficoltà di trovare un buon equilibrio tra vita privata e professionale, dal bodyshaming alla capacità di fare impresa, dalla famiglia al confronto costante del trasformarsi della propria bellezza.

Sul Giornale di Lecco in edicola lunedì prossimo 13 luglio il servizio integrale

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia