Cultura
Lecco

Oggi è la Giornata Internazionale della Montagna, "seconda casa" dei lecchesi

Proprio oggi, nella Giornata Internazionale della Montagna, il cielo ha voluto regalare ai lecchesi uno spettacolo impagabile, una Grignetta davvero meravigliosa

Oggi è la Giornata Internazionale della Montagna, "seconda casa" dei lecchesi
Cultura Lecco e dintorni, 11 Dicembre 2020 ore 12:18

Oggi, venerdì 11 dicembre si celebra la Giornata Internazionale della Montagna. Una ricorrenza che è stata istituita dalle Nazioni unite per sottolineare l'importanza di preservare questo ambiente che è patrimonio di tutti. Un patrimonio che i lecchesi conoscono, amano, frequentano e rispettano, che considerano una vera e propria seconda casa. Basti pensare al gran numero di associazioni dedicate alla montagna che ci sono nel nostro territorio, ai grandi nomi dell'alpinismo che Lecco ha "partorito", delle imprese a da loro compiute che hanno portato Lecco nel mondo. Ma al di là dell'eccezionalità, il rapporto tra i lecchesi e  la montagna è quotidiano, familiare:  dalla passeggiata sul San Martino o in Neguggio, dopo il lavoro, alla "scampagnata" domenicale sul Resegone... chi non le ha mai fatte abitualmente? E proprio oggi, nella Giornata Internazionale della Montagna, il cielo ha voluto regalare ai lecchesi uno spettacolo impagabile, una Grignetta davvero meravigliosa (vedi foto di copertina scattata intorno alle 8 di questa mattina).

Oggi è la Giornata Internazionale della Montagna

L'edizione di quest'anno della Giornata Internazionale della Montagna, è dedicata alla biodiversità montana e alla necessità di tutelare un patrimonio (naturalistico e non solo) fondamentale per la salute del pianeta. Le zone montane ospitano il 30% di tutte le aree chiave della biodiversità. Molte specie a rischio estinzione vivono negli habitat montani e ciò li rende un baluardo per la sopravvivenza di esemplari che potrebbero sparire dal nostro pianeta. Delle venti specie di piante che forniscono l'80% del cibo mondiale, sei hanno avuto origine e sono state diversificate in montagna: si tratta di mais, patate, orzo, sorgo, pomodori e mele. Quasi il 70% dei terreni di montagna viene utilizzato per il pascolo e contribuisce a migliorare la fertilità del suolo.

LEGGI ANCHE Le piccole Scatole di Natale svelano il grande cuore dei lecchesi FOTO

Il messaggio del Soccorso Alpino

L’11 dicembre è una giornata importante per chi ama la montagna - sottolineano   dal Soccorso alpino lombardo -  quest’anno il tema in primo piano riguarda la tutela della biodiversità. La montagna è un universo, in cui ogni singolo elemento è interdipendente. Per questo va amata e rispettata".

Il governatore Fontana

Dal 1992

La Giornata Internazionale della Montagna ha le sue radici nel 1992 con l’adozione del capitolo 13 dell’Agenda 21 “Managing Fragile Ecosystems: Sustainable Mountain Development” in occasione della Conferenza delle Nazioni Unite sull’ambiente e lo sviluppo, ma viene celebrata in via ufficiale dal 20036

Montagna importante per l’Italia

Per tutta l’Italia si tratta di una ricorrenza speciale. Le montagne costituiscono il 47,5 per cento del territorio italiano e  ospitano la maggior parte dei Parchi Nazionali e delle aree protette. Costituite prevalentemente da boschi e foreste, rappresentano i polmoni verdi della nostra nazione, si stima infatti che tra le tante funzioni ecosistemiche fondamentali attribuite, assorbano 145 milioni di tonnellate di CO2 eq./anno. Un enorme contributo per la mitigazione degli effetti del cambiamento climatico.