Musei aperti a Pasquetta: ecco cosa visitare a Lecco

Domani tutte le sedi del Sistema Museale Lecchese saranno aperte al pubblico. Ecco le proposte.

Musei aperti a Pasquetta: ecco cosa visitare a Lecco
Cultura Lecco e dintorni, 01 Aprile 2018 ore 11:30

Musei aperti a Pasquetta: ecco cosa visitare a Lecco. Domani infatti tutte le sedi del Sistema Museale Lecchese saranno aperte al pubblico.

Musei aperti a Pasquetta

Lecchesi e turisti avranno quindi la  possibilità di visitare le mostre in corso.  Quali? Diverse le ptroposte in campo.

“Panorama, Come luminosi ventagli”

A Palazzo Paure troverete “Panorama, Come luminosi ventagli”, l’opera in trenta dipinti donata al Comune di Lecco dal maestro Giansisto Gasparini.  L’opera, nata nell’estate del 1976 ai Piani Resinelli nell’anno della tragedia di Seveso, invita ad immergersi nella natura alla ricerca di una possibile salvezza. Presenti anche le sue incisioni “Montagne” realizzate a Lecco tra il 2005 e il 2010.

“Paladino. Grandi cicli incisori, 1986 – 2012”

Sempre a Palazzo delle Paure, “Paladino. Grandi cicli incisori, 1986 – 2012”. L’arte di Paladino spazia dalla pittura alla scultura, dalla ceramica alle installazioni ambientali e teatrali. Un posto di rilievo nella sua arte viene occupato dalla grafica (dal 1974 circa 800 opere), declinata in tutte le sue possibili tecniche: acquaforte e acquatinta ma anche serigrafia e xilografia, litografia e puntasecca, talvolta combinate tra loro. Questa mostra costituisce un’occasione significativa per approfondire la conoscenza di questo grande autore.

 “Espressioni. Dalla Corona Ferrea alla performance”

Alla Torre Viscontea, infine, la mostra delle opere di Bruno Freddi “Espressioni. Dalla Corona Ferrea alla performance” che rimarrà allestita fino a domenica 8 aprile. Presenti gioielli appartenenti alla sua produzione artistica di orafo, come le importantissime riproduzioni della Corona Ferrea e dell’Elmo di Costantino, numerosi dipinti, i cosiddetti “muri”, realizzati con le tecniche più svariate, e le sculture in bronzo. Nell’arte di Bruno Freddi rientra anche l’interesse per il teatro, che si manifesta attraverso la realizzazione di performance di teatro Butoh, forma espressiva di danza contemporanea, di origine giapponese.

E ancora

Lunedì dell’Angelo saranno aperti anche Villa Manzoni che ospita il Museo Manzoniano, la Galleria Comunale d’Arte, la Fototeca, la Biblioteca specializzata e la Sezione Separa d’Archivio,  Palazzo Belgiojoso con  i musei Archeologico, Storico, di Storia Naturale e il Civico Planetario, mentre a Palazzo delle Paure, oltre alle mostre, potete visitare la sezione di Arte contemporanea della Galleria Comunale d’Arte e l’Osservatorio dell’Alpinismo lecchese.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità