Cultura

Luoghi del Cuore Fai: Corenno Plinio è il sito più votato in provincia di Lecco

2250 voti e 200esimo posto assoluto per le Mura dei sotterranei di Lecco. 

Luoghi del Cuore Fai: Corenno Plinio è il sito più votato in provincia di Lecco
Cultura Lago, 27 Febbraio 2021 ore 13:52

Era il 6 maggio 2020 quando, nel pieno dell’emergenza Coronavirus, il FAI - Fondo Ambiente Italiano dava il via con grande passione civile alla decima edizione de “I Luoghi del Cuore”, promossa in collaborazione con Intesa Sanpaolo. L’invito rivolto agli italiani, potente e di notevole impatto emotivo, era quello di esprimere l’amore per il proprio Paese in un momento di così grande difficoltà, votando i luoghi a loro più cari, quelli di cui avevano sentito fortemente la mancanza nei giorni passati giocoforza chiusi in casa e a cui avrebbero voluto assicurare, grazie a questo censimento, tutela e valorizzazione. E la risposta a questa esortazione è stata davvero eccezionale: i voti raccolti fino al 15 dicembre, giorno di chiusura dell’iniziativa, sono stati 2.353.932, il miglior risultato di sempre, con oltre 39.500 luoghi segnalati in 6.504 Comuni d’Italia (l’82,3% del totale). Il borgo di Corenno Plinio, alla sua seconda partecipazione al Censimento dei Luoghi del Cuore FAI, ha ottenuto una straordinaria 68° posizione in classifica con ben 5370 voti 

Luoghi del Cuore Fai: Corenno Plinio è il sito più votato in provincia di Lecco

Il magnifico borgo di Corenno è quindi il sito più votato della provincia di lecco Secondo posto provinciale per Molino Maufet di Colico, aperto in occasione delle Giornate FAI d’Autunno 2018, 188esimo assoluto con 2385 voti. 2250 voti e 200esimo posto assoluto per le Mura dei sotterranei di Lecco. 

Le Mura e dei Sotterranei di Lecco

" Il risultato  è motivo di grande orgoglio per la città, che ha dimostrato tenere a cuore la causa del restauro e della valorizzazione di questo importante scrigno di storia. Un risultato insperato, date le condizioni in cui è stata portata avanti la raccolta firme, in piena pandemia, e data la concorrenza di numerosi altri luoghi dal grande potenziale presenti su tutto il territorio nazionale, ma anche nel capoluogo lecchese, tra cui la Villa Manzoni"  sottolineano dalla delegazione lecchese del Fai.

Alessandro Possenti, Capogruppo del FAI Giovani di Lecco

"Un enorme ringraziamento va attribuito a tutti coloro i quali ci hanno supportato votando e condividendo la nostra campagna – dichiara Alessandro Possenti, Capogruppo del FAI Giovani di Lecco – ma soprattutto ai nostri volontari, giovani e meno giovani, che hanno profuso e moltiplicato le loro energie animati dal grande amore per il proprio territorio". Fondamentale adesso sarà, anche dopo il grande successo riscosso dall’ultima apertura delle Mura e dei Sotterranei durante le passate Giornate FAI d’Autunno, rendere fruibile questo bene a tempo continuato e per l’intera cittadinanza, segnando un passo in avanti nella valorizzazione dell’identità culturale della città.

"Siamo convinti che il Comune, dopo questo splendido risultato, saprà prendere in considerazione l’attenzione che i cittadini hanno riservato a questo bene, compiendo quegli interventi urgenti necessari alla sua salvaguardia e ponendo fine quanto prima ad un periodo ormai ventennale di abbandono», dichiara Gaetana Santini, Capodelegazione del FAI di Lecco".