Cultura

L'Ultima Luna d'Estate ecco gli eventi del weekend

Entra nel vivo il festival ideato e organizzato da Teatro Invito e promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi.

L'Ultima Luna d'Estate ecco gli eventi del weekend
Cultura Meratese, 01 Settembre 2018 ore 12:54

Entra nel vivo il festival L'Ultima Luna d'Estate, con il primo settimana di eventi teatrali in vari luoghi della Brianza.

L'Ultima Luna d'Estate, primo weekend

Dopo la bella inaugurazione a Usmate Velate con l'intenso Lettere ad una professoressa di Chille de La Balanza, si apre un weekend denso di appuntamenti per grandi e piccini che culminerà con la travolgente ironia di Debora Villa, attrice e comica televisiva che attende il pubblico stasera a Sirone alle 21 con un One woman show che raccoglie il meglio del suo repertorio comico da Sputnik a SuperCiro, da Zelig a Colorado. Un tuffo nel passato e un ritorno al presente, rispondendo prima agli annosi quesiti che girano intorno all’universo femminile e la sua misteriosa evoluzione da Adamo ed Eva a oggi. Uomini, donne, affanni, sogni, illusioni, frastuoni, emozioni co(s)miche, tra favole e cronache, Debora Villa sarà un’onda travolgente, poetica, cinica e intelligente.

Oggi appuntamenti a Bulciago e Sirtori

Intanto a Bulciago alle ore 17 e alle ore 19 nell’area Piccolo Museo della Tradizione Contadina Elsinor presenta Farsi Silenzio con Marco Cacciola e la drammaturgia di Tindaro Granata: uno spettacolo che è un viaggio sonoro – in cuffia - alla riscoperta della lentezza e del silenzio attraverso la quotidianità della vita. Da non perdere sempre sabato alle ore 23 nel vigneto Cascina Ceregallo di Sirtori, Misteri, con Renata Coluccini e il contrabbasso di Enrico Fagnoni, viaggio nell’immaginario di Dino Buzzati attraverso i racconti tratti da La boutique del mistero.

Domani a Sirtori, Osnago e Lomagna

Domenica 2 settembre la giornata di festival si apre alle alle 16.30 nella Cascina Ceregallo di Sirtori con Piccoli Idilli che mette in scena Kanu con Bintou Ouattara, spettacolo di narrazione con la musica dal vivo di Dauda Diabate e Kady Coulabaly tratto da un racconto africano mentre alle 18 a Osnago andrà in scena il Don Chisciotte di Stivalaccio Teatro.
Alle ore 21 nel Parco Verde di Lomagna TPA Mascarà Teatro debutta con Pupi Siamo, viaggio buffo in cerca di Pirandello. Un progetto di Antonello Quero che con uno stile di narrazione colloquiale, divertito e divertente, parla della vita e dell’arte di Pirandello.

La prossima settimana

Grande attesa lunedì 3 settembre alle ore 21 nel Chiostro San Giovanni de La Valletta Brianza: Gli Omini, pluripremiata compagnia molto noto presentano Il Controllore, progetto teatral-ferroviario di 17 fermate che sono piccoli mondi visti dal finestrino, a bassa velocità, con Francesco Rotelli, Francesca Sarteanesi, Luca Zacchini, dramaturg Giulia Zacchini.

Qui è andata avanti la nostra ricerca sugli uomini lungo i binari – spiega la compagnia toscana - Su quelli che camminano ai bordi, quelli che tentano di non vederli, quelli che ci stanno sopra e vanno diritti contro un treno. Sotto l’occhio attento, o distratto, o distrutto dei controllori. In treno succede di tutto. E i controllori passano e controllano. Ancora una volta. Cosa controllano? Chi li controlla? Riescono a controllarsi? Quanto li cambiano le vite degli altri che passano? Se fossimo a un convegno si direbbe “è uno spaccato sociale”. Sì, ma dipinto con colori che alla comicità tagliente mescolano uno sguardo antropologico, variopinto e aguzzo.

Mercoledì 5 settembre alle ore 18.30 a La Valletta Brianza nell’oasi WWF Galbusera Bianca Teatro Invito presenta Pomo Pero con Stefano Bresciani e Giusi Vassena, originale lavoro tratto dal libro di Luigi Mereghello, pubblicato nel 1974, un racconto in chiave ironica e poetica sulla vita in un paesino della provincia vicentina che assurge a paradigma del mondo. Alle ore 21 al Parco Villa Banfi di Carnate Capotrave debutta con La Lotta al Terrore, testo di Lucia Franchi e Luca Ricci, storia drammatica e al contempo comica di un attacco terroristico a un supermercato di paese dalla curiosa prospettiva di una sala comunale.