Cultura

La collana «iVitali» in mostra ai Bastioni di Merate FOTO

La figlia del pittore: «Andrea, mio padre, e Giancarlo erano entusiasti di collaborare, ma erano anche così introversi che mai si sarebbero proposti per un progetto del genere. L’idea è stata mia»

La collana «iVitali» in mostra ai Bastioni di Merate FOTO
Cultura Meratese, 23 Ottobre 2018 ore 09:24

Diciotto i libri scritti dal celebre autore Andrea Vitali e raffigurati dal compianto Giancarlo (stesso cognome ma nessun rapporto di parentela). Opere promosse dall’editore Cinquesensi e presentate attraverso un’originale esposizione ai Bastioni di Merate, da tre anni sede dell’associazione artistico-culturale Arte&20. Esposizione visitabile fino a domenica 28 ottobre, ogni venerdì pomeriggio e tutti i sabati e le domeniche.

Giancarlo Vitali, un artista schivo ma geniale

«Di tutti i diciotto libri, a papà forse ne piaceva uno soltanto. Era fatto così, ma di certo ha sempre dato prova del suo grande talento». Queste le parole con cui Sara Vitali ha descritto il rapporto del papà Giancarlo, celebre pittore scomparso di recente, nei confronti delle opere realizzate in collaborazione con l’amico scrittore Andrea Vitali e confluite nella collana intitolata «iVitali». L'inaugurazione della mostra loro dedicata si è tenuta sabato 6 ottobre ai Bastioni di Merate. Presenti Massimo Bollani, direttore artistico del sodalizio, Maria Luisa Farina, vice presidente, e la moglie e la figlia di Giancarlo Vitali, Germana e Sara Vitali.

La mostra è frutto di una improvvisa intuizione

«Papà è mancato lo scorso 25 luglio e questa a Merate è una delle nostre prime uscite – ha spiegato la figlia dell’artista nonché editore ed ideatore della collana “iVitali” –  l’insieme di questi diciotto volumi nasce nel 2010 da una mia intuizione. Andrea e Giancarlo erano entusiasti di collaborare, e collaboravano spesso, ma erano anche molto introversi e mai si sarebbero proposti per un progetto del genere. Sono stata io, infatti, a rubare una serie di piccoli disegni dalla scrivania di mio padre. E da questi disegni in formati diversi, sparsi sul tavolo della cucina, ho pensato di fare una collana di libri che avesse come modello di riferimento l’album di figurine. Andrea mi ha immediatamente sostenuto. Al contrario papà ci ha molto criticato».

L'originalità è l'ingrediente principale

Diverse le opere d’arte in esposizione insieme alle riproduzioni delle copertine dei libri. «Potrete visitare la mostra fino al 28 ottobre ogni venerdì pomeriggio e tutti i sabati e le domeniche. Anche se non so quanto papà sia entusiasta perché raramente applaudiva o si complimentava con qualcuno. Tuttavia – ha confessato - siamo convinti che possa risultare davvero interessante. Non solo per le raffigurazioni, ma anche per un Andrea Vitali insolito che in questa collana si esprime in maniera diversa senza riprendere lo stile delle opere ambientate a Bellano».