Cultura
Lecco capitale culturale

Inaugurato il Festival Treccani della Lingua Italiana a Lecco: attesa per Carmen Consoli

Il festival prende avvio, per felice coincidenza, proprio in questi giorni in cui  Samantha Cristoforetti, comandante della stazione spaziale internazionale Minerva, ha diffuso un’immagine catturata dallo spazio citando “Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno”, di manzoniana memoria.

Inaugurato il Festival Treccani della Lingua Italiana a Lecco: attesa per Carmen Consoli
Cultura Lecco e dintorni, 07 Ottobre 2022 ore 14:24

È stata inaugurata oggi a Villa Manzoni la quinta edizione del Festival Treccani della lingua italiana #leparolevalgono, promosso ed organizzato da Fondazione Treccani Cultura e Comune di Lecco, con il patrocinio del Ministero della Cultura e di Regione Lombardia, in corso a Lecco dal 7 al 9 ottobre.  Il filo conduttore del festival è la riflessione legata alle parole dell’ambiente, declinate attraverso tre scelte lessicali, una per giorno. 

Inaugurato il Festival Treccani della Lingua Italiana a Lecco

“L’ambiente è un tema centrale per il nostro presente e per il nostro futuro – ha dichiarato Mauro Gattinoni, sindaco di Lecco, salutando il festival come una “maratona” che prende avvio, per felice coincidenza, proprio in questi giorni in cui  Samantha Cristoforetti, comandante della stazione spaziale internazionale Minerva, ha diffuso un’immagine catturata dallo spazio citando “Quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno”, di manzoniana memoria.

 

Il taglio del nastro del Festival Treccani della Lingua Italiana

“Il festival si svolge nella città di Manzoni dove, come dimostrano le diverse edizioni de “I promessi sposi”, ebbe grande interesse per le questioni legate alla storia della lingua italiana. Siamo convinti che questo possa essere un acceleratore per il turismo culturale” – ha spiegato Mario Romano Negri, presidente di Fondazione Treccani Cultura. Un’intuizione confermata dalla vicesindaca e assessora alla cultura di Lecco Simona Piazza, che conferma: “La valorizzazione del patrimonio culturale della città è uno degli obiettivi in cui crediamo con forza, al punto che oggi inauguriamo l’edizione 2022, ma lanciamo già l’edizione 2023”. La centralità della lingua e l’importanza della sua “precisione” è stata sottolineata anche dall’assessore regionale all’Autonomia e alla Cultura della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli: “Detesto l’abuso, l’uso a sproposito che si fa di alcune parole, per esempio resilienza. La riscoperta del significato autentico delle parole è un imperativo categorico, quasi una questione morale”.  

Dopo l’inaugurazione Valeria Della Valle e Giuseppe Patota hanno dedicato un ricordo al linguista Luca Serianni, scomparso il 21 luglio di quest’anno, nel corso di un incontro intitolato “Parola”.

La giornata di sabato 8 ottobre, seconda tappa del Festival, sarà dedicata alla parola “Abitare”.

IMG_0969
Foto 1 di 7
IMG_0981
Foto 2 di 7
IMG_0987
Foto 3 di 7
IMG_0995
Foto 4 di 7
IMG_1004
Foto 5 di 7
IMG_1015
Foto 6 di 7
IMG_1026
Foto 7 di 7

 

Il Festival entra nel vivo con ben 5 appuntamenti rivolti al pubblico.

Da non perdere alle ore 12.00 a Villa Manzoni l’intervento della principessa Marie-Esméralda del Belgio
(in collegamento on-line), in dialogo con Mara Gergolet, giornalista e caporedattore degli Esteri del “Corriere della sera”. Membro della famiglia reale belga, la principessa Esmeralda è giornalista, scrittrice e public speaker. È inoltre un’attivista per i diritti umani e l’ambiente. Presiede il Leopold III-Fonds voor Natuuronderzoek en Natuurbehoud («Fondo Leopoldo III per la ricerca e la conservazione della natura»), fondato nel 1972 dal suo defunto padre e la ONG Friendship Belgium, impegnata in Bangladesh. È la presidente onoraria di CARE Belgium e ambasciatrice del WWF. L’incontro è organizzato in collaborazione con Polis Politics, una startup che promuove la formazione dei giovani fornendo loro gli strumenti per conoscere le principali tematiche sociali, le strutture istituzionali e le dinamiche internazionali.

Alle 15.30 sempre a Villa Manzoni, ancora in collaborazione con Polis Politics, focus sulle nuove generazioni con l’evento “Il ruolo dei giovani nella lotta per l’ambiente” con Martina Comparelli, portavoce di Fridays For Future Italia, laureata alla London School Of Economics in Sviluppo Internazionale ed Emergenze Umanitarie si sta ora specializzando a Yale in Cambiamento Climatico e Salute Umana.

Alle 17.00 sarà possibile assistere a “Il senso dell’abitare, una grande opportunità̀ per capire e conoscere noi stessi”, lectio magistralis di Donatella Caprioglio, psicologa, psicoterapeuta e scrittrice, docente di Sensibilizzazione all’ascolto e Psicopatologia del neonato presso il campus di Bobigny dell’Université Sorbonne Paris Nord e di Psicologia dell’abitare presso l’Ecole Superieure
d’Architecture della Villette (Parigi). 

Alle 18.30 si discuterà di “La perdita di suolo, il rapporto tra necessità abitative e paesaggio” con il contributo di quattro autorevoli relatori: Angelo Antolino, fotografo con all’attivo diverse pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali, che da alcuni anni ha concentrato la sua ricerca artistica sul rapporto tra il paesaggio e l’essere umano; Anna Ottani Cavina, professore emerito di Storia dell’arte all’Università di Bologna, docente alla Johns Hopkins University SAIS Europe, Visiting professor a Yale, Brown e Columbia University, creatrice e direttrice della la Fondazione Federico Zeri, i cui campi principali di ricerca sono la cerchia di Caravaggio, il Settecento neoclassico, le origini della pittura en plein air; Bianca Felicori, ricercatrice, autrice e giornalista, curatrice di mostre e programmi culturali con istituzioni come la Triennale di Milano e contributor per riviste come «Domus», «AD» e magazine indipendenti; Michele Munafò, ingegnere per l’ambiente e il territorio e dottore di ricerca in tecnica urbanistica, dirigente ISPRA e responsabile del Servizio per il Sistema Informativo Nazionale Ambientale. L’evento sarà proposto anche con interpretazione in lingua dei segni italiana (LIS)* 

In mattinata sono previsti i laboratori didattici per le scuole secondarie (09.00-10.00 a Villa Manzoni e 10.30-11.30 al Politecnico di Milano - Polo territoriale di Lecco “La mappa linguistica della parola del giorno” con Valeria Della Valle e Giuseppe Patota.

Attesa per Carmen Consoli

Spazio alla musica sabato sera: alle 20.30 al Politecnico di Milano - Polo territoriale di Lecco dove Carmen Consoli, cantautrice catanese apprezzatissima da critica e pubblico, dialogherà tra musica e parole con Jacopo Tomatis, Musicologo, critico musicale e musicista, ricercatore presso l’Università̀ di Torino, dove insegna popular music ed etnomusicologia. 

Tutti gli eventi sono gratuiti con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento disponibilità. 

Informazioni sul programma e sulle modalità di partecipazione:www.festivaltreccanidellalinguaitaliana.it

Seguici sui nostri canali