Cultura
Cultura

I Passaporti dei Promessi Sposi: Menaballi, il Griso del 2021

Tanta la curiosità intorno ai moderni interpreti e dopo la Lucia di  Eva Maria Castelletti ecco oggi Il Griso del 2021, Marco Menaballi.

Cultura Lecco e dintorni, 21 Ottobre 2021 ore 10:51

Seconda tappa del nostro viaggio alla scoperta dei protagonisti de "I Passaporti dei Promessi Sposi", il progetto di Poalo Vallara "rivolto a tutti, nel quale niente è calato dall’alto, ma che anzi sembra salire dalla terra e prendere forma dalle pietre di quei viottoli che ancora conservano lo spirito dei luoghi narrati dal Manzoni". Una iniziativa creativa che a Lecco sta suscitando plauso e interesse anche grazie alla mostra visitabile in Torre Viscontea fino al prossimo 7 novembre il giovedì e la domenica dalle 10 alle 18 e il sabato dalle 14 alle 18. Tanta la curiosità intorno ai moderni interpreti e dopo la Lucia di  Eva Maria Castelletti ecco oggi Il Griso del 2021, Marco Menaballi.

I Passaporti dei Promessi Sposi: Menaballi, il Griso del 2021

 

 

Il Griso

Il mio padrone è un macaco: sempre a farsi vedere di qui e di là, fare lo struscio in Piazza del mercato a Lech, e a Milan in Piazza del Dom, con i suoi parenti, signurott de città: conti, contesse, principi, principesse e monsignur. E le notti, invece, le passa con le più luride donnacce. 

Là l'ha maiad fœr tœt i so danee cont una vita de baldoria... Ma va là, bauscia! 

Me son rott i ball’ di fare lo stuoino, va ben che te me faa magnaa ben, ma di danee, con le purscelade che ho fatto per te da vent’anni, e i danee che ti ho fatto guadagnare, ho visto le briciole. 

Specia che te becchi la peste a andar semper in gir, vedrai se non ti cavo tutto l’oro che nascondi nella borsa, nel sofà e nel lecc’, e gli dirò:  

"Oh, Rodrigo, dàmm la part qe me pertoca!".

Non so chi mi sta più antipatico: il mio padrone o quel cagasotto di Don Abbondio. 

Con quella sua tonaca nera, mi sembra un uccellaccio del malaugurio... Quand l’incuntri me tocch i ball! Anche quello, quanto a soldi, non difetta: è anche un cane d’usuraio. 

Ma del resto, come dice il proverbio di mio cugino Brianzolo, A fà un pret ga voeur un sacch da danee, ma quand al prét l'è faa, al sacch l'è bell e guadagnaa.

A questo qui direi: “Aspetta che ti becchi tra ciar e l fosch, poi vedi, te li cavo dai mutandoni, i tuoi danee!”

LEGGI ANCHE I Passaporti dei Promessi Sposi: ecco la moderna Lucia