Eventi

Cosa fare a Lecco nel week end 26-27 settembre

Le proposte sono davvero tante, diverse ma tutte ugualmente interessanti. Ecco qualche spunto da segnare in agenda.

Cosa fare a Lecco nel week end 26-27 settembre
Lecco e dintorni, 26 Settembre 2020 ore 08:44

Cosa fare a Lecco nel week end 26-27 settembre? Beh, le proposte sono davvero tante, diverse ma tutte ugualmente interessanti. Ecco qualche spunto da segnare in agenda.

Cosa fare a Lecco nel week end 26-27 settembre: fin settimana  clou  di Immagimondo

Proseguono gli appuntamenti per la 23^ edizione di Immagimondo, il festival di viaggi, luoghi e culture, promosso dall’associazione Les Cultures in collaborazione con il Comune di Lecco,

Sabato 26, in occasione della rassegna, dalle 15 alle 18 in piazza XX Settembre, il servizio Comunicazione del Comune di Lecco, sarà presente con uno stand per fornire indicazioni sull’identità digitale. Il personale comunale rilascerà ai cittadini che lo richiederanno le credenziali pin-puk della carta nazionale dei servizi-tessera sanitaria e SPID (Sistema pubblico di identità digitale). Per accedere al servizio è necessario prenotarsi online, oppure telefonare al numero 0341 481412.

Gli appuntamenti della giornata cominceranno alle 15 in piazza XX Settembre, con l’incontro “Il futuro che ci aspetta. Tra nuove identità e discriminazione” con Marie Moïse, co-autrice del libro “Future. Il domani narrato dalle voci di oggi” e Maria Grazia Zanetti, referente progetti inclusione sociale di Les Cultures, e in contemporanea in piazza Garibaldi, si terrà la presentazione del volume “I Ragni di Lecco. Una storia per immagini” di Serafino Ripamonti, che dialogherà con Sara Sottocornola, giornalista esperta di montagna. Alle 15.30 in Sala Don Ticozzi, spazio alla presentazione di “The Passenger: Brasile”, con Marco Agosta, capo redattore del progetto, che introdurrà la guida dedicata al Brasile, attraverso le immagini di André Liohn, fotografo che ha curato la parte fotografica della guida, e le parole di Graziele Frederico, giornalista e membro del comitato editoriale delle Edições Carolina di Brasília. Alle 16.30 in piazza XX Settembre, si terrà l’incontro “Viaggio nella memoria”, con Tino Mantarro, redattore del Touring, che dialogherà con Silvia Dai Prà e Valentina Parisi, autrici di due libri in cui l’esperienza del viaggio si lega alla propria storia familiare, mentre in piazza Garibaldi, “Islanda, terra di utopie e leggende”, un dialogo tra una fumettista, Elisabetta Percivati, uno scrittore, Leonardo Piccione e una traduttrice dall’islandese, Silvia Cosimi, innamorati di questa Terra tra reale  e immaginario.

In serata alle 18 in piazza XX Settembre, presentazione del libro “Terre di nessuno” di Paolo Bergamaschi, che dialogherà con Tino Mantarro, redattore del Touring, e in piazza Garibaldi, la presentazione del libro “Europa. La meglio gioventù” di Edoardo Vigna, che dialogherà con Marilisa Palumbo, giornalista del Corriere della Sera. L’appuntamento clou della giornata sarà alle 21 allo Spazio oTo Lab a Rancio, con la serata “Terra, racconti di musica e viaggi”,  Chiacchiere con divagazioni musicali di Vasco Brondi” (Le Luci della Centrale Elettrica), che presenterà il suo libro “Terra. Diario di lavorazione o la gloriosa autostrada dei ripensamenti”. La presentazione sarà accompagnata dall’esecuzione in acustico di alcuni brani. Evento con sottoscrizione all’Associazione Les Cultures (quota adulto 10 euro / studente fino a 25 anni 5 euro).

Domenica 27 alle 14.30 in piazza XX Settembre, si terrà l’incontro “Luoghi dell’insolito: dialogo tra due viaggiatrici fuori rotta”, una chiacchierata tra Vanessa Marenco e Ulrike Raiser, viaggiatrici del fai da te alla ricerca del “non-turistico”, mentre in piazza Garibaldi, la presentazione del libro “Il grande libro del ghiaccio” di Enrico Camanni, alpinista e giornalista. Alle 15 in Sala Don Ticozzi, si terrà la proiezione del documentario di animazione “Pratomagno”, di Gianfranco Bonadies e Paolo Martino, e alle 15.45 la proiezione del documentario “Carie” di Achille Mauri. Alle 16 in piazza XX Settembre, si terrà l’incontro “Pedalando ai Poli opposti”, con Stefano Elmi e Filippo Graglia, cicloviaggiatori e in piazza Garibaldi, la presentazione del saggio “L’Europa d’Oltremare” a cura di Adriano Favole, docente di Antropologia culturale e Cultura e potere all’Università di Torino.

Alle 17 in Sala Don Ticozzi, spazio all’incontro “Italia-Brasile: racconto di una pandemia”, con il fotografo André Liohn che dialogherà con Antonella Mori, docente di Macroeconomia e Scenari Economici all’Università Bocconi di Milano e Macroeconomia al Master in Diplomazia dell’ISPI. Alle 17.30 in piazza XX Settembre, si terrà l’incontro “Sospesi tra due posti”: il treno come mezzo di trasporto ideale per un turismo più lento e responsabile in Italia, negli Stati Uniti e in Russia. Elena Refraschini dialogherà con Eleonora Sacco e in piazza Garibaldi, “Sulla rotta alpina – Storie di migranti in fuga sul confine italo-francese” con Maurizio Pagliassotti che dialogherà con Raphaël Krafft, moderati da Duccio Facchini.

Gli eventi in città per la rassegna si concluderanno giovedì 1 ottobre alle 18 presso il Bradipo Caffè, con la presentazione del libro “A piedi. Vagabondare tra i cammini d’Italia e d’Europa” di Silvia Tenderini.

Oltre agli incontri e agli eventi del fine settimana, all’interno della rassegna, fino al 4 ottobre alla Torre Viscontea, è visitabile la mostra “Hijacked Education”, progetto fotodocumentaristico di Diego Ibarra Sànchez, che documenta come violenza, estremismo, intolleranza e paura stiano spazzando via il futuro di un’intera generazione di migliaia di bambini in paesi come Pakistan, Afghanistan, Iraq, Ucraina, Siria, Libano, Colombia e Nigeria. La mostra è visitabile il giovedì dalle 10 alle 13, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 14 alle 18.

Il programma completo del festival è disponibile a questo collegamento. In caso di maltempo gli appuntamenti in piazza XX Settembre e in piazza Garibaldi, si terranno rispettivamente nella sala conferenze di Palazzo delle Paure e nella sala conferenze di Palazzo del Commercio. Gli eventi saranno svolti nel rispetto delle vigenti norme per la prevenzione e il contenimento del Coronavirus.

Ville aperte in Brianza

Dal 26 settembre al 4 ottobre ritorna per due fine settimana l’appuntamento con Ville Aperte in Brianza con un ricco programma di visite guidate, itinerari, eventi e aperture straordinarie di numerosi siti culturali del territorio brianzolo. Clicca qui per tutti i luoghi lecchesi visitabili

Le mostre allestite nei poli museali di Lecco

“Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce” / Da domenica 27 settembre è allestita nella Sezione di Grafica e Fotografia di Palazzo delle Paure, la mostra “Il Fiume Adda. Di immagine in immagine, tra tempo e luce”, curata da Barbara Cattaneo e Daniele Re, con la collaborazione di Luigi Erba e inclusa nella rassegna Milano PhotoFestival 2020.

“La Scapigliatura. Una generazione contro” / Palazzo delle Paure prosegue la sua indagine sull’arte dell’Ottocento italiano, con una mostra che ripercorre la storia e le istanze della Scapigliatura, movimento culturale nato e sviluppato in Italia nella seconda metà del XIX secolo. L’esposizione, curata da Simona Bartolena, prodotta e realizzata da ViDi – Visit Different, in collaborazione con il Comune di Lecco e il suo Sistema Museale Lecchese, presenta 80 opere, tra pitture e sculture provenienti da musei pubblici e collezioni private, dei suoi maggiori esponenti, quali Tranquillo Cremona, Daniele Ranzoni, Giuseppe Grandi, Giovanni Carnovali detto il Piccio, Federico Faruffini. La mostra è visitabile il mercoledì dalle 14 alle 18, giovedì e venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18 (chiusa il lunedì e il martedì). Gli accessi alla mostra saranno regolati in base alle vigenti norme anti Covid-19. Visitabile fino al 10 gennaio 2021.

“Hijacked Education” / Alla Torre Viscontea, all’interno della 23^ edizione di Immagimondo, è allestita la mostra fotografica “Hijacked Education” di Diego Ibarra Sànchez: il progetto fotodocumentaristico vuole documentare come violenza, estremismo, intolleranza e paura stiano spazzando via il futuro di un’intera generazione di migliaia di bambini in paesi come Pakistan, Afghanistan, Iraq, Ucraina, Siria, Libano, Colombia e Nigeria. Il fotografo documentarista e filmmaker che risiede in Libano, nel suo lavoro si impegna per assicurarsi che la fotografia non sia più solamente una finestra che ci permette una visuale su ciò che accade nel mondo, ma che diventi un mezzo per sollevare interrogativi e generare riflessioni. La mostra è visitabile fino al 4 ottobre, il giovedì dalle 10 alle 13, il venerdì, il sabato e la domenica dalle 14 alle 18.

Le Giornate Europee del Patrimonio 2020

Sabato 26 e domenica 27 settembre si celebrano in Italia le Giornate Europee del Patrimonio: quest’anno i Piani dei Resinelli rientrano fra le sei località lombarde inserite nella lista nazionale dei luoghi che aderiscono alle Giornate.

Sabato dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30, grazie alla collaborazione fra la Comunità Montana del Lario Orientale Valle San Martino e l’Ordine degli Architetti di Lecco, sarà possibile visitare l’area dei Resinelli, immergendosi nel suo splendido ambiente naturale di media montagna, ma anche per scoprire quei gioielli architettonici che esso custodisce e molto poco conosciuti.

Il programma della giornata prevede la visita guidata, per piccoli gruppi e nel rispetto delle normative di prevenzione da COVID-19, a Villa La Rocella, capolavoro dell’architetto Mino Fiocchi, all’Ufficio Turistico e Villa Bertarelli, opere di Mario Cereghini, al Roccolo Locatelli, splendido esempio di architettura tradizionale, e alla Chiesa del Sacro Cuore, progettata da Paolo Mezzanotte. Durante la giornata sarà inoltre possibile accedere dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 16.30 al Parco Valentino, passeggiando fra i suoi prati e boschi di faggi secolari, sperimentando così direttamente lo straordinario connubio dinatura e cultura rappresentato dal territorio dei Piani dei Resinelli. Per maggiori informazioni è possibile scrivere una mail agli indirizzi di posta elettronica cultura@comunitamontana.lc.it e formazione@ordinearchitettilecco.it.

Inoltre domenica dalle 10 alle 12 e dalle 13.30 alle 17, la Comunità Montana, in collaborazione con l’Associazione La Val de Ier, garantirà l’apertura straordinaria del Museo della Vita Contadina di San Tomaso con l’apertura speciale della preziosa Chiesina di San Tomaso. Per informazioni lavaldeier@gmail.com.

Sagra di San Michele

Oggi e domenica a San Michele di Galbiate, torna l’appuntamento, tradizionalmente caro ai lecchesi, con la 12^ edizione della Sagra di San Michele: il programma della due giorni prevede per il sabato la celebrazione alle 11 della Santa Messa di S. Michele in suffragio alle vittime del Coronavirus, celebrata dal parroco di Galbiate Don Erasmo Rebecchi e alle 12 l’inaugurazione del restauro conservativo dell’antica Cappella di Sant’Anna.

Domenica alle 14.30 spazio ai laboratori didattici e giochi per bambini e ragazzi a cura della Cooperativa Eliante, con la premiazione dei vincitori del concorso fotografico “Monte Barro: sublime emozione”. Alle 15.30 si terrà un momento Telethon con Gerolamo Fontana, a cui seguirà alle 16 il concerto del fisarmonicista Gianni Fassetta per la rassegna Note al Museo (prenotazione obbligatoria a questo collegamento). Nel pomeriggio sarà inoltre in funzione un punto di ristoro a cura degli Alpini di Galbiate e caldarroste a cura dell’AVIS di Galbiate. Sarà allestito anche lo stand del Parco, una mostra sulla Stazione ornitologica di Costa Perla e lo stand del Gruppo micologico di Galbiate, e presso l’antico Oratorio, verranno proiettate le fotografie del Concorso fotografico “Monte Barro: sublime emozione”.

Il programma completo è consultabile a questo collegamento.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia