Concerto di Natale con l’associazione Inprimalinea

Concerto di Natale con l’associazione Inprimalinea
Lecco e dintorni, 17 Dicembre 2017 ore 08:30

La onlus Inprimalinea organizza un evento la la Filarmonica Giuseppe Verdi

Inprimalinea per aiutare i malati di cancro

“Quando nel dolore si hanno compagni che lo condividono, l’animo può superare molte sofferenze”. Al
tempo in cui William Shakespeare scrisse questa frase confermò al mondo la sua grandiosa capacità di
indagare a fondo e di comprendere l’animo umano. Oggi, a distanza di molte epoche, c’è chi la ricorda e ne
fa addirittura il proprio motto. È il caso della onlus Inprimalinea- il cancro si combatte insieme, che, con
l’arrivo delle feste, ripropone dopo due anni il Concerto di Natale. L’evento si terrà  mercoledì 20 dicembre alle 21.

Il concerto si terrà nella Basilica di San Nicolò

Nell’atmosfera natalizia della Basilica di San Nicolò la Filarmonica Giuseppe Verdi, diretta da Mauro Bernasconi, e i cori gospel GAP e Sankofa, diretti da Carlo Rinaldi, si accompagneranno in un repertorio di canzoni e musiche della tradizione. “Sarà un concerto di altissimo livello musicale con brani natalizi coinvolgenti” assicura Mauro Bolis, organizzatore della serata e presidente della Filarmonica e diInprimalinea, a cui sarà devoluto il ricavato. “Ho sentito i due cori per caso e sono rimasto affascinato dalla loro bravura. Li ho contattati personalmente per ottenere questa nostra 1^ collaborazione”.

Concerto diviso in tre parti

Una collaborazione corposa che porterà il concerto a essere diviso in tre parti: una prima dedicata ai 75 membri
dei due cori, una seconda con protagonisti i 50 musicisti della Filarmonica e una terza di unione delle due realtà. La serata, condotta da Marcello Villani raccoglierà fondi anche per la scuola per l’infanzia Papa
Giovanni XXIII di Lecco e non sarà un’esclusiva lecchese: “L’evento è di così alta levatura che verrà
interamente trasmesso in streaming in tutto il mondo, come già è stato fatto 2 anni fa”. Quale periodo
dell’anno migliore del Natale, infatti, per ricordare l’operato di Inprimalinea, a supporto di tutti coloro che
si scontrano con il cancro.

Tre progetti all’attivo

A soli due anni dalla nascita, la onlus può vantare due progetti all’attivo e un terzo in fase di realizzazione. Nel 2016 è stato creato un libretto con tutte le associazioni oncologiche: una bussola preziosa per chi è costretto a districarsi tra i percorsi sanitari. Al 2017 risale un secondo opuscolo dal titolo “Sessualità e cancro”, ambito spesso trascurato quando si affronta e si parla di malattia. La prossima tappa vorrebbe essere “Riuscire a offrire supporto psicologico e psichiatrico ad un prezzo ridotto”.

25 iscritti e un direttivo

L’associazione, oltre ai 25 soci iscritti e ad un direttivo, può vantare la collaborazione di un comitato
scientifico che si occupa di pubblicazioni in un linguaggio divulgativo, chiaro ed esplicativo. “Con i nostri
progetti ci rivolgiamo sia al malato che alle famiglie con trasparenza, aperti ad una totale collaborazione. Il
nostro obiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e di fornire supporto concreto ai pazienti”. Da
qui la stretta collaborazione con il dipartimento di Oncologia dell’Ospedale Manzoni a cui Inprimalinea
presta supporto nei bisogni primari. “Per far vivere tutte queste proposte le nostre forze convergono
principalmente nella raccolta fondi”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia