Riapertura delle scuole

Wwf Lombardia: “No alle mascherine usa e getta a scuola”

"E’ sbagliato, antiecologico e diseducativo buttare 11 milioni di protezioni nelle scuole ogni giorno".

Wwf Lombardia: “No alle mascherine usa e getta a scuola”
Lecco e dintorni, 13 Settembre 2020 ore 09:42

“No alle mascherine usa e getta nelle scuole, si usino quelle lavabili”. E’ lo sfogo e al tempo stesso l’appello di  Gianni Del Pero, presidente del Wwf Lombardia

LEGGI ANCHE

Riapertura delle scuole in sicurezza nel Lecchese: le domande più frequenti e le risposte ai dubbi

Domani riaprono le scuole: nuovi orari autobus e treni nel Lecchese

“Siamo stupiti del fatto che stia passando la notizia, peraltro mal comunicata dallo stesso Ministero della Salute, che nelle scuole sarà obbligatorio l’utilizzo di sole mascherine chirurgiche – spiega –  Stupiti perché l’Istituto superiore di Sanità già in un proprio pronunciamento di maggio dichiarava che: “Le mascherine di comunità hanno lo scopo di ridurre la circolazione del virus nella vita quotidiana e non sono soggette a particolari certificazioni”. E sulla base di tale pronunciamento il Comitato Tecnico Scientifico di supporto al Governo ribadiva il 10 agosto il proprio parere: “Tutti gli studenti di età superiore ai sei anni dovranno indossare una mascherina chirurgica o di comunità di propria dotazione”».

Wwf Lombardia: “No alle mascherine usa e getta a scuola”

Ed è per questo che il Wwf usa e invita a usare contro il virus le mascherine di comunità riutilizzabili e lavabili. «E’ infatti sbagliato, antiecologico e diseducativo “buttare” 11 milioni di mascherine nelle scuole ogni giorno – conclude Del Pero – Dobbiamo proteggerci e proteggere i nostri cari dal Covid-19 ma rispettando l’ambiente senza riempirlo di mascherine usa e getta».

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia