Violenza in stazione, la testimonianza di una pendolare

"Una ragazza incinta a momenti viene buttata giù dalle scale. Urla e pugni, Scappo terrorizzata"

Violenza in stazione, la testimonianza di una pendolare
Lecco e dintorni, 09 Aprile 2018 ore 07:43

Ennesimo episodio di violenza in stazione a Lecco. A raccontarlo, anzi a denunciarlo pubblicamente è una pendolare.

La denuncia pubblica

A raccontare tutto è una donna che ben conosce le problematiche relative al degrado che c’è nelle stazioni, a partire da quella di lecco, e le problematiche di chi quotidianamente viaggia sui treni. Stiamo parlando di Mary Fogli, numero uno del Comitato Trasporti Lecchese e attivista pentastellata (è stata candidata alle ultime regionali con il Movimento Cinque Stelle.

Violenza in Stazione

“Arrivo da Venezia in ritardo e prendo da Milano Centrale il treno delle 21:20 per Sondrio” ha scritto ieri sera Mary Fogli. “Arrivo a Lecco alle 22, sola, incredibilmente puntuale e assisto in diretta a una rissa tra ragazzi di varie razze” Un brutto episodio davvero quello descritto. “Uno che scivola e cade sui binari e meno male che il treno non era in transito, una ragazza incinta che a momenti viene buttata giù dalle scale. Urla e pugni, Scappo terrorizzata, mi fiondo sul primo taxi e chiamo il 113. Bentornata a Lecco.

La sporcizia

E quella di ieri non è la prima o la sola “denuncia” relativa allo stato di abbandono della stazione ferroviaria di Lecco. Basta guardare la foto pubblicata solo quache giono fa sempre da Fogli.

“Ecco il venerdì in stazione. Ma possibile che non si riesca a sistemare questo schifo? Ma le 2 cabine Telecom non si possono eliminare? Ci urinano pure dentro…”

 

 

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve