Vandali distruggono le nuovi luci della ciclopedonale sul lungolago

L'impianto era entrato in funzione giusto venerdì scorso. L'assessore Valsecchi: "vandali stupidi illuminati da lampi di imbecillità".

Vandali distruggono le nuovi luci della ciclopedonale sul lungolago
Lecco e dintorni, 05 Gennaio 2020 ore 21:03

Le nuove luci della ciclopedonale di lungolago dalle Caviate al Pradello si sono già spente. Accese venerdì scorso, non sono sopravvissute all’orda dei vandali.

Ciclopedonale in mano ai teppisti

Ad essere danneggiato è stato un tratto dell’impianto di illuminazione della pista. I teppisti hanno divelto alcune lampade installate nel newjersey che divide la ciclopedonale dalla carreggiata della Superstrada 36 da Lecco ad Abbadia. Lo stesso impianto era stato completato giusto due giorni fa dalla ditta Livio Impianti srl, società che ha operato per conto di Anas che ha realizzato l’infrastruttura.   “A partire da oggi la ciclopedonale Caviate – Pradello sarà illuminata dal crepuscolo fino all’alba. Con il contatore installato, collaudato e con le luci in funzione la ciclopedonale sarà fruibile anche nelle ore serali e notturne in tutta sicurezza” aveva fatto sapere l’assessore ai Lavori pubblici della città di Lecco Corrado Valsecchi. La soddisfazione è durata meno di 72 ore.

Valsecchi: “Vandali stupidi illuminati da lampi di imbecillità”

“Vandali stupidi illuminati da lampi di imbecillità hanno manomesso e deturpato un tratto di impianto illuminotecnico appena realizzato sulla nuova ciclopedonale”. Così lo stesso assessore Valsecchi, dando notizia nella serata di oggi, domenica, dell’avvenuto danneggiamento.

3 foto Sfoglia la gallery

 

Appello alla civiltà

“Ho avvertito i responsabili di Provincia, Anas e Impresa chiedendo un urgente intervento di messa in sicurezza e ripristino dell’impianto. Chiedo la collaborazione di tutti i fruitori della ciclopedonale Caviate Pradello di denunciare ogni situazione legata ad inciviltà, maleducazione e vandalismi che si trovano a registrare su quel tratto di strada. Da parte nostra dopo l’Epifania chiederemo a tutti gli attori istituzionali un incontro per definire interventi ulteriori di intensificazione dei controlli e vigilanza della ciclopedonale. Ovviamente saranno avviate tutte le verifiche che consentano di risalire ai responsabili di questi atti vandalici”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia