Notizie

Valmadrera omaggia il Cardinal Carlo Maria Martini con l’intitolazione di una viaFOTO

Rusconi: "Dare il nome, “intitolare”, una nuova strada, vuol dire dare un significato, ricercare un senso".

Valmadrera omaggia il Cardinal Carlo Maria Martini con l’intitolazione di una viaFOTO
Lecco e dintorni, 27 Settembre 2020 ore 11:59

A Valmadrera si è tenuta ieri, sabato 26 ottobre, l’intitolazione del Viale Cardinal Carlo Maria Martini. Presente, ovviamente, anche il sindaco Rusconi.

Valmadrera, cerimonia di intitolazione

Il sindaco Antonio Rusconi ha presenziato l’intitolazione, avvenuta sabato 26 settembre, del Viale Cardinal Carlo Maria Martini. La manifestazione è stata preceduta dalla Santa Messa presieduta da S. E Mons. Erminio De Scalzi con i Parroci di Valmadrera e Malgrate don Isidoro e don Andrea, don Tommaso e don Egidio Casalone.

La cerimonia

Mons. De Scalzi che ha ricordato la figura di Martini anzitutto come grande uomo di profonda religiosità. In seguito, Giovanni Facchini Martini, nipote del cardinale, ha ringraziato a nome della famiglia e della Fondazione e ha ricordato come per i familiari sia bello che venga ricordato l’insegnamento del Cardinale. Infine da Mons. De Scalzi e Facchini Martini hanno tagliato il nastro di inaugurazione del viale, mentre il sindaco Rusconi e il presidente degli Amici di Parè Renato Colombo quello del nuovo parco.

Le parole del Sindaco

“Dare il nome, “intitolare”, una nuova strada, vuol dire dare un significato, ricercare un senso, come ogni viaggio, ogni via è metafora della ricerca del senso della vita. La scelta del nome, più o meno noto, poi è fare memoria, ricordare con uno scopo: la scelta unanime della Giunta, il consenso dei Capigruppo sulla figura del Card. Carlo Maria Martini è un invito a riconoscere nel tempo che viviamo, parole, valori, riflessioni, che continuano a interrogarci. Penso a quell’idea di bene comune che il nostro Manzoni definì “Si dovrebbe pensare più a far bene che a star bene e così si finirebbe a star meglio”. Così abbiamo pensato che il richiamo del nome del Cardinal Martini su quel ramo del Lago di Como, favorisse un pensiero che aiuti a unire, solleciti il dialogo, la riflessione, a credenti o non credenti, o meglio “ai pensanti” come amava lui dire, faccia nascere una risposta alle inquietudini dei cuori, una luce alle domande più difficili della vita” ha concluso il sindaco Rusconi.

5 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia