Grignetta

Valanga ai Resinelli: tragedia sfiorata ma fortunatamente nessuna vittima. Le immagini delle ricerche

Le ricerche sono proseguite per ore attraverso l'utilizzo della strumentazione Arva e anche con i cani da valanga.

Valanga ai Resinelli: tragedia sfiorata ma fortunatamente nessuna vittima. Le immagini delle ricerche
Cronaca Lecco e dintorni, 01 Febbraio 2021 ore 14:10

Aggiornamento: Si sono concluse alle 18 operazioni di ricerca delle persone che potevano potenzialmente  essere rimaste coinvolte nella Valanga ai Resinelli che si è staccata nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 1 febbraio 2021. L’allarme è scattato nel primo pomeriggio e grandi sono state tanto la preoccupazione quanto la mobilitazione dei soccorsi. Sul posto, ovvero nella zona del Rifugio Porta sono intervenuti Vigili del Fuoco, uomini del Soccorso Alpino e Carabinieri.  Durante la prima perlustrazione è stato ritrovato un caschetto e quindi si è valutato di approfondire la ricerca con i dispositivi Artva e Recco, con esito negativo. È intervenuta anche l’unità cinofila da ricerca in valanga (UCV), sempre della Stazione Cnsas di Lecco. Durante le operazioni, il proprietario del casco ha saputo delle ricerche in corso e ha chiamato per avvisare e per dare una descrizione precisa dell’oggetto, che aveva perso durante un’escursione. Per precauzione, l’area è stata comunque bonificata per intero con l’unità cinofila e il sondaggio, sempre con esito negativo. 

8 foto Sfoglia la gallery

Valanga ai Resinelli, mobilitati i soccorsi. L’allerta è scattata poco prima delle 13.30 di oggi, lunedì 1 febbraio 2021 in Grignetta, nei pressi del Rifugio Porta.

Valanga ai Resinelli, mobilitati i soccorsi

Subito si sono mobilitati gli uomini della Diciannovesima delegazione Lariana del Soccorso alpino e i Vigili del fuoco di Lecco con una squadra Saf neve e ghiaccio specializzata in operazioni di ricerca in casi di slavine. Non solo ma sono state allertate anche le forze dell’ordine.

 

 

Inizialmente la centrale operativa dell’Agenzia Regionale di emergenza e urgenza ha   fatto alzare in volo anche eliambulanza decollata da Como con a bordo l’equipe medica.

Al momento non è ancora noto se ci siano persone coinvolte o ferite.

La slavina sul Due Mani

Solo venerdì scorso un grosso distacco di neve, segnalato al Comune dai membri del Cai Ballabio, aveva spinto il sindaco Giovani Bruno Bussola a firmare una ordinanza per vietare l’accesso in zona. Una decisone quanto mai opportuna vista l’entità della slavina.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli