Cronaca
Generosità

Un defibrillatore in memoria di Cecco Galperti, morto in un incidente sul Monte Bianco

Originario di Cortenova, aveva anche fatto parte del Soccorso alpino; è scomparso il 23 luglio scorso sul Monte Bianco, mentre si trovava sulla parete del Dente del Gigante.

Un defibrillatore in memoria di Cecco Galperti, morto in un incidente sul Monte Bianco
Cronaca Valsassina, 13 Dicembre 2021 ore 18:13

A volte persino una vicenda tragica può avere dei risvolti positivi: ieri sera, domenica 12 dicembre 2021, a Barzio, i familiari e gli amici di Francesco Galperti hanno consegnato un dono molto importante alla Stazione di Valsassina - Valvarrone del Soccorso alpino. Cecco Galperti era un alpinista molto conosciuto in tutta la Valsassina e non solo, anche per avere aperto importanti vie di risalita, ma soprattutto era un caro amico.

Un defibrillatore in memoria di Cecco Galperti, morto in un incidente sul Monte Bianco

Originario di Cortenova, aveva anche fatto parte del Soccorso alpino; è scomparso il 23 luglio scorso sul Monte Bianco, mentre si trovava sulla parete del Dente del Gigante. Aveva 65 anni. Su iniziativa della sua famiglia e grazie alla generosità di tante persone, è stato possibile raccogliere una somma consistente, che ha permesso di acquistare un dispositivo DAE (defibrillatore semiautomatico).

È uno strumento che permette, in caso di emergenza, di ridurre in  modo significativo le conseguenze di un arresto cardiaco, persino di evitare la morte di chi ne è colpito. La consegna è avvenuta in presenza di un piccolo gruppo di persone, in un momento di commozione condivisa da tutti, anche da chi non ha potuto essere presente per le limitazioni dovute alle norme Covid.

Il defibrillatore entrerà a fare parte della dotazione della squadra di Premana.