Trenord: il minuto di anticipo si deve ai nuovi treni transfrontalieri

Le modifiche in vigore dal 2 settembre

Trenord: il minuto di anticipo si deve ai nuovi treni transfrontalieri
Lecco e dintorni, 26 Settembre 2018 ore 17:54

Trenord replica all'accusa del Comitato Pendolari Como - Lecco: il minuto di anticipo delle corse si deve alle modifiche della circolazione ferroviaria attuate  per agevolare i nuovi servizi  transfrontalieri con la Svizzera.

Nuovi servizi transfrontalieri

Le modifiche sono state attuate dal 2 settembre. Riguardano la circolazione dei treni della linea Como-Molteno-Lecco, della linea S11 Chiasso-Como S. Giovanni-Milano-Rho e delle linee Tilo S10, S40 e Re10.

Linea Como-Molteno-Lecco

In particolare, sulla linea Como-Molteno-Lecco  sono stati rivisitati gli orari di arrivo e di partenza della stazione di Merone. Gli stessi orari sono consultabili al  link  www.trenord.it/media/2275684/merone.pdf. 

Variata anche la Linea Chiasso-Como-Rho

Le corse della linea S11 Chiasso-Como S. Giovanni-Milano Porta Garibaldi-Rho si attestano a Como S. Giovanni ogni ora al minuto .41. Da questo capolinea partono ogni ora al minuto .19 per terminare la propria corsa a Chiasso ogni ora al minuto .17. Ripartono quindi da Chiasso ogni ora al minuto .43.

Da e verso la Svizzera

Dalla stazione di Como S. Giovanni i viaggiatori possono raggiungere la Svizzera con le corse della linea RE10, con partenza al minuto .47 e arrivo al minuto .12 di ogni ora. Dalla stazione di Chiasso i viaggiatori possono invece proseguire verso la Svizzera con le corse della linea S10, con partenza al minuto .27 e arrivo al minuto .34 di ogni ora.

Per concludere, Trenord sottolinea che gli orari sono stabiliti "non dal gestore del servizio ferroviario,  ma da Regione Lombardia".

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter