Menu
Cerca
Dopo le richieste inascoltate

Test sierologici per tutti con il contributo del Comune. L’Amministrazione avvia un sondaggio

La proposta in uno dei Comuni più colpiti del Lecchese

Test sierologici per tutti con il contributo del Comune. L’Amministrazione avvia un sondaggio
Cronaca Lecco e dintorni, 17 Aprile 2020 ore 10:13

Un test sierologico per capire se si è venuti o meno in contatto con il Coronavirus disponibile per tutti i residenti e con un costo che verrà parzialmente sostenuto dal Comune. E’ questa l’idea dell’Amministrazione  Comunale di Suello, uno dei paesi della provincia di Lecco più colpiti durante questa emergenza Corinavirus, con una trentina  di positivi e 7 vittime (per circa 1800 abitanti).  Un situazione davvero pesante che aveva dapprima spinto il sindaco a chiedere a tutti i cittadini di considerarsi in isolamento  e poi a scrivere una lettera alle autorità per chiedere esami per tutti

LEGGI ANCHE Rabbia e preoccupazione: “Il nostro paese un piccolo focolaio, chiedo tamponi per tutti, altrimenti li faremo noi”

Ed è stata proprio la mancata risposta a questo “appello” a spingere il Comune ad “arrangiarsi”. Come? Predisponendo un vero e proprio sondaggio tra i cittadini per capire chi sia disposto a  sottoporsi volontariamente al test.

Test sierologico per tutti con il contributo del Comune. L’Amministrazione avvia un sondaggio

“In mancanza di una risposta alla lettera inviata dal sindaco di Suello al Governatore Attilio Fontana in data 7 aprile 2020 (e per conoscenza alla prefettura di Lecco e a ATS Brianza) l’amministrazione comunale di Suello a deciso di attivarsi in maniera autonoma come già fatto da alcuni comuni lombardi non – si legge in una nota del comune guidato da   Giacomo Angelo Valsecchi, – Pertanto abbiamo contattato una struttura privata di analisi che in grado di eseguire il test siero logico quantitativo, procedura già validata in uso in altre regioni. Specifichiamo che l’amministrazione comunale non obbliga nessuno a sottoporsi a tali esami: l’obiettivo è di avere una mappatura della situazione in paese su reali contagio (considerando quindi anche gli asintomatici e tutti quelli che non hanno potuto effettuare il tampone) e dare la possibilità ai propri cittadini di effettuare tali esami su base volontaria, offrendo supporto economico. Tale esame pertamo è preposto ai soli residenti di Suello e non ci sono limiti di età”

Come funziona

In cosa consiste il test sierologico quantitativo? E cosa  fa capire? “È un prelievo di sangue che viene analizzato con un reagente. In base alla presenza di specifici anticorpi e in grado di definire: se sei venuto a contatto col COVID-19, se non sei venuto a contatto col COVID-19, se sei venuto a contatto con il COVID-19 e si ha  sviluppato gli anticorpi”.

Per organizzare gestire questa fase di mappatura  il Comune ha  deciso di procedere in primo luogo con un sondaggio per capire più o meno quante persone vogliono sottoporsi al test.

CLICCA QUI PER VEDERE IL TEST

In base ai risultati del sondaggio l’Amministrazione deciderà quindi come muoversi.

(Foto Fondazione Veronesi)