Cronaca
La cerimonia funebre

Straziante addio al Maresciallo Furceri: "Tutti sbagliano, solo l'amore non è un errore"

Occhi rigati dal pianto di fronte a quella bara coperta, in un ideale abbraccio, dalla bandiera tricolore.

Cronaca Lago, 03 Novembre 2022 ore 17:57

"Tutti sbagliano, anche il Papa, anche i carabinieri, anche la mamma, anche il papà, ma ciò che va considerato non è l'errore, ma l'amore". E' stata una omelia straziante, così come lo è stata l'intera cerimonia, quella pronunciata nel pomeriggio di oggi, giovedì 3 novembre 2022  durante le esequie  del Maresciallo Doriano Furceri,  l'ex comandante della stazione di Bellano freddato giovedì scorso, 27 ottobre,  nella caserma di Asso, dove era stato trasferito nel febbraio del 2021, dal brigadiere  Antonio Milia che gli ha sparato tre colpi di arma da fuoco e poi si è asserragliato nello stabile.

Straziante addio al Maresciallo Furceri, il sacerdote: "Tutti sbagliano, solo l'amore non è un errore"

La chiesa di Asso dove il vicario episcopale monsignor Maurizio Rolla ha concelebrato il rito insieme a don Giuseppe Morstabilini  è stata incapace di contenere le tante, tantissime, persone, oltre un migliaio, che hanno voluto tributare un ultimo commosso e doveroso omaggio al militare scomparso in circostanze tanto tragiche. Occhi rigati dal pianto di fronte a quella bara coperta, in un ideale abbraccio, dalla bandiera tricolore.

Sparatoria in Caserma, ucciso il maresciallo Doriano Furceri, ex comandante di Bellano
Doriano Furceri

Schierati i rappresentanti della Benemerita, colpita al cuore dalla tragedia. Tantissime anche le autorità presenti e tra queste  il presidente del Consiglio di Regione Lombardia Alessandro Fermi, il Sottosegretario regionale Fabrizio Turba,  l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Romano La Russa, il deputato erbese Eugenio Zoffili, il Sottosegretario del Ministero all'Interno Nicola Molteni, i consiglieri regionali Angelo Orsenigo e Raffaele Erba, il sindaco di Asso Tiziano Aceti, ma anche le associazioni erbesi e bellanesi con i gonfaloni, una delegazione della Croce Rossa e della Polizia locale.

Non è mancato Antonio Rusconi, sindaco di Bellano, dove Furceri aveva trascorso ben 17 dei suoi 35 anni nell'Arma. Presenti anche il Questore di Lecco Ottavio Aragona e il prefetto Sergio Pomponio.

"Un'esperienza tragica che purtroppo accomuna due famiglie"

La tragedia che ha sconvolto Asso e Bellano e le ha unite nel dolore è stata definita durante l'omelia "un'esperienza tragica che purtroppo accomuna due famiglie" quella del comandante Furceri, ma anche quella del Brigadiere Milia che è stato arrestato.

"Carabinieri, servitori della Patria"

"Prego che Dio vi accompagni nella strada in cui si possa trovare qualcosa di buono. Questa dei carabinieri è una grande famiglia che si deve occupare di tante cose. Il Signore affida a queste persone responsabilità di amore e credo. Sono servitori della patria ed è una bellissima nomea per i carabinieri - ha chiosato il sacerdote -  La parola di Dio è più grande del silenzio e il silenzio è più grande dell'errore perché custodito dall'amore".

Le immagini dell'addio a Doriano Furceri

Immagine-WhatsApp-2022-11-03-ore-17.06.41
Foto 1 di 4
Immagine-WhatsApp-2022-11-03-ore-15.41.33
Foto 2 di 4
Immagine-WhatsApp-2022-11-03-ore-15.35.25-e1667490022910
Foto 3 di 4
furceri
Foto 4 di 4

 

 

Seguici sui nostri canali