vENERDì 27

Storie di Grigna ai piani dei Resinelli con i Ragni di Lecco

La serata sarà dedicata in modo particolare al ricordo di Giovanni Ratti, decano dei Maglioni Rossi, da poco scomparso

Storie di Grigna ai piani dei Resinelli con i Ragni di Lecco
Cronaca Valsassina, 25 Agosto 2021 ore 15:27

Una serata ai piedi della Grignetta, nel cuore di quel piccolo grande “giardino di roccia” dove la generazione degli alpinisti lecchesi e lombardi degli Anni 40 e 50 ha coltivato i propri sogni, per ritrovare l’amicizia e la gioia di vivere, lasciandosi così alle spalle l’incubo della Seconda guerra mondiale. Sarà un appuntamento all’insegna dell’avventura, dell’alpinismo e anche dell’amarcord, quello fissato per venerdì 27 agosto alle 21 presso la Piazza della Chiesa dei Piani dei Resinelli, nel corso del quale i Ragni di Lecco racconteranno le loro “Storie di Grigna”, rievocando lo speciale rapporto che lega da sempre il celebre sodalizio alpinistico alla montagna dove la loro storia è cominciata.

Storie di Grigna ai piani dei Resinelli con i Ragni di Lecco

L’incontro e inserito nell’ambito del programma “Un’estate da vivere nel cuore delle Grigne”, organizzato dalla Comunità Montana del Lario Orientale e Valle San Martino in collaborazione con i Comuni di Lecco, Ballabio, Abbadia Lariana e Mandello, con il patrocinio della Camera di Commercio Como-Lecco.

La serata sarà dedicata in modo particolare al ricordo di Giovanni Ratti, decano dei Maglioni Rossi, da poco scomparso, che è stato protagonista diretto e, fino all’ultimo, lucido testimone di quegli anni mitici e avventurosi e dello spirito di indomabile tenacia e ottimismo che animava i giovani della sua generazione, , capace, tanto in montagna quanto nella vita di tutti i giorni, di sognare e realizzare un futuro diverso e migliore.Nel corso dell’incontro verrà presentato il film “La Grigna dei Ragni”, nel quale si narra l’esperienza di due Maglioni Rossi delle nuove generazioni che tornano a percorrere in ottica moderna (ovvero in completa arrampicata libera) le difficili vie aperte dai “ragazzi” del Dopoguerra e che per tanti decenni hanno rappresentato un banco di prova per gli alpinisti più preparati.

I Ragni di ieri e di oggi interverranno alla serata per raccontare la passione senza tempo che lega le diverse generazioni del gruppo e l’amore per il “giardino di roccia” della Grignetta, dove ancora oggi fioriscono sogni che possono portare lontano...