Spaccio di droga scattano ancora le manette

Ennesimo arresto operato ieri dai Carabinieri della Stazione di Olginate.

Spaccio di droga scattano ancora le manette
Lecco e dintorni, 07 Dicembre 2017 ore 14:40

Lo spaccio di droga nel lecchese non si ferma, ma fortunatamente l’impegno delle forze dell’ordine è sempre altro per contrastare il fenomeno del narcotraffico. Lo dimostra l’ennesimo arresto effettuato ieri dai carabinieri della stazione di Olginate.

Ennesimo arresto per spaccio di droga

I militari olginatesi infatti hanno fatti scattare le manette intorno ai polsi di Hamza Hanine di soli 20 anni. Il giovane, di orogini algerine , irregolare sul territorio nazionale, è stato sorpreso dai Carabinieri mentre stava vendendo droga a un 34anne lecchese. E’ successo in un parcheggio a Garlate. Alla vista degli uomini in divisa il giovane ha tentato di scappare me stato bloccato. I Carabinieri gli hanno sequestrato 2,5 grammi di  di cocaina, suddivisa in piccole dosi e  1.135 euro.

In tribunale

Stamattina Hanine è comparsi in tribunale a Lecco.  Il  Giudice, nel convalidare l’arresto, ha fissato una nuova udienza. Ha disposto inoltre la misura cautelare dell’obbligo di dimora carico del 20enne in altra provincia.

Tanti arresti nell’ultimo periodo

Come detto quello di ieri è solo l’ultimo arresto per spaccio effettuato dalle forze dell’ordine, soprattutto nella zona del Calolziese e dell’Olginatese. A fine novembre erano stati arrestati  a Olginate Jaouad El Fallah, nato in Marocco, 37enne, irregolare sul territorio nazionale Roberto Rusconi, 39enne, di Calolziocorte. Pochi giorni prima sempre a Olginate, la Polizia aveva fermato un uomo di origini marocchine, sempre per spaccio di droga. L’uomo, fermato in un parcheggio, era infatti stato trovato in possesso di circa 6,5 grammi di cocaina e 700 euro in denaro contante di vario taglio. Non solo ma aveva anche materiale utile atto allo spaccio di sostanza stupefacente.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia