Aiuto psicologico

Sono attivi gli sportelli "Ascoltarci" per i problemi col gioco d'azzardo

Il servizio di ascolto e dialogo per la ludopatia è nato al termine del progetto Mind the GAP Progress

Sono attivi gli sportelli "Ascoltarci" per i problemi col gioco d'azzardo
Cronaca Lecco e dintorni, 13 Gennaio 2021 ore 12:05

Sono attivi gli sportelli di ascolto e dialogo "Ascoltarci", nati a chiusura della progettazione Mind The GAP Progress finanziata da Regione Lombardia e ATS Brianza che ha visto coinvolti alcuni comuni degli Ambiti di ATS Brianza, Arci Lecco Sondrio, CSV Monza Lecco Sondrio, Atipica Cooperativa Sociale e Spazio Giovani di Lissone.

Gli sportelli "Ascoltarci"

Gli sportelli sono gratuiti e aperti a tutti e sono rivolti a chi si trova ad affrontare la problematica del gioco d’azzardo o altre condizioni di vulnerabilità dovute all’epidemia di COVID-19.
Si tratta di una prima voce amica per essere guidati e accompagnati ai servizi del territorio.
Gli sportelli sono 4:
Circolo Arci Spazio Condiviso (esisteva già e offre anche uno spazio fisico dove si può andare su appuntamento);
Comitato Arci Lecco Sondrio (solo on line)
Circolo Arci “La Lo.Co” di Osnago (solo on line)
Arci Scuotivento (solo on line)

Il progetto Mind The Gap Progress

I volontari che risponderanno agli sportelli sono stati adeguatamente formati grazie al progetto Mind The Gap Progress.
La formazione, centrata sul tema dell’ascolto con un affondo sulla ludopatia, si è tenuta da maggio a ottobre 2020 e ha visto la partecipazione di 34 persone delle province di Monza e Brianza, Lecco e Sondrio di cui 28 già appartenenti ad associazioni di volontariato. Il corso è stata un’occasione preziosa anche per conoscere i servizi sul territorio preposti alla cura della ludopatia e al contrasto del gioco d’azzardo e mettere in relazione il volontariato con quegli stessi servizi.

"Il ruolo del Terzo Settore fondamentale durante il Covid"

Crediamo che il volontariato possa avere un ruolo chiave anche in questo senso – sottolinea Margherita Motta, referente del progetto per CSV Monza Lecco Sondrio – come CSV ribadiamo l’importanza del lavoro delle associazioni nel rilevare le situazioni di fragilità che si sono venute a creare con la pandemia e la difficile situazione economica, sanitaria e sociale che ne è scaturita. Ancora una volta il ruolo del Terzo Settore è stato e sarà fondamentale. Ne sono una dimostrazione le tante iniziative nate per rispondere ai bisogni emersi. L’apertura degli sportelli è solo un esempio.