Casargo

Il Cfpa è pronto per l’anno scolastico: ridotta la capienza delle camere

Fin dai primi mesi di emergenza il CFPA ha lavorato per riaprire in tutta sicurezza e ora può riaccogliere tutti suoi alunni.

Il Cfpa è pronto per l’anno scolastico: ridotta la capienza delle camere
Valsassina, 10 Settembre 2020 ore 13:30

Dopo la settimana dedicata ai corsi di recupero e potenziamento iniziata il 7 settembre, è ormai prossima la riapertura completa del CFPA: il 14 settembre tutti gli alunni torneranno a scuola in presenza per l’inizio dell’A.S. 2020/2021. Questo momento è frutto di un lungo processo organizzativo, iniziato già durante i primi mesi di emergenza sanitaria. Durante questo periodo sono stati riorganizzati gli spazi, gli spostamenti, la didattica e il tempo libero: tutto per convivere con questa “nuova normalità” a cui insegnanti, alunni, genitori e tutto il personale si stanno abituando.

Il Cfpa di Casargo è pronto per l’anno scolastico

Nello specifico, l’entrata e l’uscita sono state differenziate e all’interno del centro sono state tracciate le linee di percorrenza obbligate. Il lunedì mattina, quando gli studenti arriveranno al Centro, accederanno da una porta laterale che li porterà in veranda dove, dopo aver sanificato le mani, sarà rilevata la temperatura. Una volta ritirate le chiavi, i ragazzi si dirigeranno verso le loro stanze usando percorsi differenziati. L’aula magna sarà il punto di ritrovo prima di ogni pasto per rilevare la temperatura e accedere alla colazione, al pranzo e alla cena. Nella sala ristorante i tavoli sono stati disposti in modo da rispettare il distanziamento di un metro tra commensali. Sono state fornite dal CPFA 6 mascherine per ogni alunno, ognuna di un colore diverso per i diversi giorni della settimana in modo che i ragazzi possano avere sempre una mascherina pulita. Anche la capienza delle camere è stata ridotta, passando da 3 a 2 studentesse per camera nel convitto femminile e da 4 a 3 studenti nel convitto maschile, dotato di camere un po’ più ampie.

Grande riorganizzazione anche per la didattica. Le ore dedicate alla pratica professionale si svolgeranno in piccoli gruppi e ogni classe sarà impegnata per l’intera settimana nei laboratori per garantire un efficace approfondimento dei temi affrontati. Le settimane di pratica saranno alternate con settimane dedicate alle materie teoriche culturali. Proprio durante queste ore, alcune classi saranno divise in due sottogruppi: un gruppo sarà in un’aula con il docente in presenza, mentre l’altro gruppo  – con l’assistenza del personale ausiliario – sarà in un’aula adiacente collegato con l’insegnante attraverso dei tablet messi a disposizione dal CFPA. Il software che sarà utilizzato è il medesimo usato durante la didattica a distanza nei mesi precedenti.

Il tempo libero sarà gestito per annualità separate prevedendo degli spazi riservati ad ogni anno per limitare gli assembramenti e gli incroci tra i vari gruppi. Nelle camere, nelle aule didattiche, negli spazi interni ed esterni è previsto l’utilizzo della mascherina e del distanziamento. Inoltre è stato creato un sito specifico per consentire agli studenti di iscriversi alle varie attività previste per il tempo libero in modo da evitare gruppi troppo numerosi.

“Stilato procedure e protocolli per riaccogliere gli studenti in piena sicurezza”

“Abbiamo istituito diversi mesi fa il Comitato Covid, con il responsabile della sicurezza e i  diversi capo-settore e i referenti Covid, ovvero le persone preposte che hanno contatto costante con le ATS del territorio in ottica di prevenzione. Insieme abbiamo stilato procedure e protocolli per riaccogliere gli studenti in piena sicurezza. Come ogni anno abbiamo ospitato, durante il periodo estivo, gruppi esterni per campus dedicati, rispettando tutte le normative vigenti e testando cosi’ l’efficacia dei protocolli e delle regole predisposte. Dal 7 settembre abbiamo accolto anche gli studenti per i corsi di recupero e di potenziamento. Ora non mi resta che augurare a tutti buon inizio anno!” dichiara Marco Cimino, Direttore del CFPA Casargo.

“Ci tengo a ringraziare tutto il team che ha lavorato duramente in questi mesi per predisporre le nuove regole. Sono certo che questo lavoro sarà ripagato con l’impegno e il rispetto assoluto da parte di tutti gli studenti. A loro infatti va il mio invito di agire rispettando i protocolli e tutti quegli accorgimenti che, in questi mesi, sono diventati parte integrante della nostra routine. Invito a rispettare le regole non solo a scuola, ma in tutti i contesti per evitare che tutti gli sforzi organizzativi siano vanificati. Auguro a tutti un buon inizio anno scolastico sempre con la carica e l’energia che contraddistingue la nostra scuola!” aggiunge Marco Galbiati, Presidente del CFPA Casargo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia