Sala civica inagibile, il Pd insorge

A Pontida non si possono fare le primarie del Partito Democratico, si faranno a Cisano

Sala civica inagibile, il Pd insorge
Valle San Martino, 20 Febbraio 2019 ore 10:10

In occasione delle primarie del Partito Democratico il circolo pontidese migra. Il segretario del Circolo PD di Pontida ha dovuto infatti chiedere uno spazio in quel di Cisano Bergamo. La sala civica di Pontida sarebbe infatti inagibile e l’Amministrazione si è rifiutata di concedere la sala consiliare.

Sala civica inagibile, primarie a Cisano

La sala civica di Pontida è inagibile. Il Circolo PD di Pontida – in occasione delle primarie di domenica 3 marzo – è stato quindi costretto ad emigrare in quel di Cisano. A denunciarlo il consigliere di minoranza Giovanni Sana a cui sarebbe stato negato l’uso della sala consiliare per la costituzione del seggio, in quanto per regolamento non potrebbe ospitare eventi politici. La richiesta dell’utilizzo della sala consigliare da parte del segretario PD è stata condizionata dal recente crollo che ha reso purtroppo definitivamente inagibile la Sala Civica di Pontida in via Valletto 122.

Luoghi abbandonati, la denuncia del consigliere

“Risultato questo della colpevole incuria e dell’abbandono da parte dell’Amministrazione, tanto che non l’ha mai utilizzata per le sue iniziative. Non aveva un programma di pulizie, è stata lasciata senza riscaldamento per anni ed ora è stata addirittura tolta dall’elenco dei beni comunali soggetti a manutenzione da parte del gestore in convenzione” denuncia Sana. Dalle foto si nota un serio deperimento dello stabile.

Mancano spazi di democrazia

“Pontida si vanta di essere una città, eppure il cittadino non ha più la possibilità di avere a disposizione uno spazio pubblico in cui esprimere democraticamente le proprie idee” continua il consigliere di minoranza che fa un affondo diretto al sindaco. “Il 3 Marzo si svolgeranno le Primarie del Partito Democratico per l’elezione del Segretario Nazionale a cui tutti possono partecipare. La sala consiliare di Pontida è, ora, l’unico luogo adatto ad ospitare l’evento, visto il crollo in sala civica. Con questo rifiuto da parte del sindaco Luigi Carozzi siamo costretti ad indirizzare gli elettori a Cisano Bergamasco, che ci accoglie e rende possibile il voto democratico”.

Il sindaco Carozzi risponde

“Non è la prima volta che spiego la situazione della sala civica al consigliere Sana. Come Amministrazione abbiamo segnalato lo stato di inagibilità all’Ufficio Tecnico, il quale non lo ritiene un intervento di primaria importanza essendoci altre priorità. E’ comunque stato calendarizzato, non è che sia finito nel dimenticatoio” ha spiegato il sindaco Carozzi. “Per quanto riguarda il diniego all’utilizzo della sala consiliare per le primarie del Pd è da regolamento e non me la sento di fare alcuna deroga. Le deroghe le faccio per eventi che siano di interesse di tutta la collettività: una mostra, la presentazione di un libro, una serata culturale ecc.” ha continuato Carozzi. “Fare una deroga di questo tipo significherebbe creare un precedente”.

Immagine della mostra allestita lo scorso dicembre nella sala consiliare di Pontida

Le primarie domenica 3 marzo

“Importante per noi adesso, dopo quello che è successo, che questo sia veicolo di informazione per chi vuole partecipare” ha dichiarato Sana. Il seggio del territorio legato al Circolo di Pontida-Caprino-Cisano-Torre de Busi sarà infatti aperto a Cisano Bergamasco nella Sala Civica presso la Cascina Cà de Volpi, in via Cà de Volpi, zona vicino agli impianti sportivi. Alle Primarie tutti possono partecipare: gli iscritti, i simpatizzanti ed anche i giovani minorenni dai 16 ai 18 anni nonché i cittadini stranieri previo
registrazione on-line entro le 12 del 23 Febbraio 2019 collegandosi al sito: www.partitodemocratico.it nell’apposita sezione “Congresso 2019”. “Ci vediamo al seggio” ha concluso il Segretario del circolo di Pontida-Caprino-Cisano-Torre de Busi, Giovanni Sana.

 

3 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia