Menu
Cerca
Lutto

Sabato l'addio a Erminio Rigamonti con l'omaggio al "guerriero" nella curva bluceleste

Alle 9.30 il tributo nella curva Nord bluceleste e alla 15.30 la cerimonia funebre al campo sportivo di Garbagnate

Sabato l'addio a Erminio Rigamonti con l'omaggio al "guerriero" nella curva bluceleste
Cronaca Lecco e dintorni, 19 Maggio 2021 ore 09:23

Verranno celebrati sabato 22 maggio 2021 alle 15, al campo sportivo di Garbagnate Monastero, i funerali di Erminio Rigamonti, tragicamente scomparso lo scorso 12 maggio a soli 42 anni.  Un doppio addio quello dedicato al "guerriero", conosciutissimo capo ultras bluceleste.  Prima della cerimonia pomeridiana infatti i "Cani Sciolti", storico gruppo di tifosi di cui  Rigamonti era membro e guida, hanno organizzato un momento di tributo e omaggio in quella che per il 42enne era un vera e propria seconda casa: la curva Nord del Rigamonti Ceppi di Lecco.

Sabato l'addio a Erminio Rigamonti

"Questo sabato accompagneremo il corpo del nostro fratello Erminio verso l'ultimo viaggio - annunciano infatti i Cani Sciolti -  Saluteremo per l'ultima volta un amico vero che lungo i suoi anni di vita è stato un esempio per tutti noi. I valori quali lealtà, fratellanza, rispetto e dedizione alla causa da lui insegnati in maniera silenziosa ma il tempo stesso schietta costante, con la sola forza della rettitudine e coraggio che  che contraddistinguono i veri uomini non verranno persi, ma saranno il faro da seguire per proseguire il nostro cammino da ultras e uomini liberi".

L'omaggio al "guerriero" nella curva bluceleste

"Sabato mattina alle 9.30 saluteremo Erminio della nostra curva, in quel luogo che lo   ho visto crescere e diventare un punto di riferimento non solo per il gruppo, ma per l'intera tifoseria.  L'invito è esteso a tutta la tifoseria bluceleste, a chiunque ha vissuto o soltanto condiviso con Erminio momenti di vita al seguito dei nostri colori . Al saluto in curva presenzieranno anche le tifoserie amiche le quali hanno nutrito negli anni un infinito senso di amicizia e rispetto nei confronti di Erminio"

Gli ultras hanno fatto inoltre appello al rispetto chiedendo che sia durante il saluto in curva che durante la cerimonia non vengano utilizzati telefoni per riprese.

La tragedia

La tragedia che ha spezzato la vita di Rigamonti è avvenuta la scorsa settimana. Il 42enne è morto nel rogo della sua auto in via Milano a Brongio. Un incendio che, secondo le indagini compiute dalle forze dell'ordine sarebbe stato appiccato dallo stesso Rigamonti in un gesto estremo.