In piazza xx settembre

Poliziotto interviene per difendere una ragazza: aggredito a Lecco durante la festa per la vittoria dell'Italia agli Europei

23enne arrestato per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate

Poliziotto interviene per difendere una ragazza: aggredito a Lecco durante la festa per la vittoria dell'Italia agli Europei
Cronaca Lecco e dintorni, 13 Luglio 2021 ore 14:23

Poliziotto interviene per difendere una ragazza: aggredito a Lecco durante la festa per la vittoria dell'Italia agli Europei. La violenta vicenda infatti è avvenuta nella notte tra domenica 11 e sabato 12, nella bolgia seguita dopo il fischio finale della partita.

LEGGI ANCHE Italia Campione d'Europa: Lecco esplode, feste (e qualche eccesso) in tutta la provincia. 29enne ferito con un vetro in una lite

Poliziotto interviene per difendere una ragazza: aggredito a Lecco durante la festa per la vittoria dell'Italia agli Europei

Tutto è successo  durante il servizio di ordine pubblico predisposto per i festeggiamenti di Italia-Inghilterra. L'agente,  dirigente della Squadra Mobile  di Lecco,  è intervenuto per sedare una lite tra un ragazzo e una ragazza.  Il funzionario, vicino ad un locale in  piazza XX Settembre di Lecco, ha notato un giovane che spintonava una ragazza, cercando anche di colpirla al viso con uno schiaffo, ma senza riuscirci perchè è stato  allontanato da altri ragazzi presenti.

Vista la scena il poliziotto ha deciso  di  raggiungere il giovane per  capire cosa fosse successo. A quel punto si è presentato  mostrando il tesserino di riconoscimento e la relativa placca.  Di tutta risposta il ragazzo, agitato e in stato psicofisico visibilmente alterato, gli si è scagliato contro, ferendolo ad uno zigomo.

L'agente, con non poca fatica è riuscito a contenerlo e, anche con l’ausilio di altri colleghi della Volante, ad arrestarlo  per i reati di resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni aggravate.

L'aggressore,  K.K., classe 1998 è stato poi poi portato in  Questura in attesa del rito direttissimo che è stato celebrato   in  Tribunale di Lecco. Convalidato l’arresto, il Giudice  ha disposto nei confronti del 23enne la misura cautelare dell’obbligo di firma.