Iniziativa

Rinviate le messe della tradizionale iniziativa “Per le vie delle croci”

"Siamo dispiaciuti perché da 13 anni la Polisportiva promuove questa iniziativa in collaborazione con la signora Croce Castiglia, presidente dell’associazione Matteo la Nasa e Ivanni Carminati (AIFVS)".

Rinviate le messe della tradizionale iniziativa “Per le vie delle croci”
Lecco e dintorni, 24 Aprile 2020 ore 10:59

A causa dell’emergenza Coronavirus le messe “Per le vie delle croci”, in suffragio delle vittime degli incidenti stradali, che si celebravano nel mese di maggio nelle Provincie di Lecco e Bergamo sono state rinviate a data da destinarsi.

LEGGI ANCHE: “Per le vie delle croci”: ancora troppi morti sulle strade lecchesi (Edizione 2019)

Dopo 13 anni, rinviata “Per le vie delle Croci”

“Le giuste limitazioni imposte dal governo per contenere il contagio, rende impossibile l’organizzazione di qualsiasi evento che preveda assembramento di persone, quindi anche funzioni religiose – spiega Angelo Fontana dell’area sociale della Polisportiva di Monte Marenzo – Siamo ovviamente dispiaciuti perché da 13 anni la Polisportiva promuove questa iniziativa in collaborazione con la signora Croce Castiglia, presidente dell’associazione Matteo la
Nasa e Ivanni Carminati (AIFVS), per ricordare tutte le vittime che proprio sulle strade hanno lasciato la vita e un vuoto incolmabile nei propri cari e nelle proprie comunità”.

“I defunti saranno ricordati nelle preghiere”

“Vogliamo rassicurare che comunque non ci scordiamo di loro ma saranno presenti spiritualmente nelle preghiere del Vescovo missionario Mons. Severino Spreafico di Bergamo e delle Monache Benedettine del Monastero di San Benedetto in Bergamo, che ricorderanno oltre le vittime della strada e i loro famigliari, anche i deceduti e sofferenti del Coronavirus che sta martoriando le nostre comunità” ha aggiunto Fontana.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia