Cronaca
Delitto di Temù

Omicidio Laura Ziliani: Mirto Milani torna in aula

Dopo il rinvio della scorsa settimana è ripresa l'udienza preliminare. Attesa per la decisione sul rinvio a giudizio

Omicidio Laura Ziliani: Mirto Milani torna in aula
Cronaca Valle San Martino, 04 Luglio 2022 ore 10:54

Dopo il rinvio della scorsa settimana oggi, lunedì 4 luglio 2022, è ricominciata l'udienza preliminare a carico degli indagati dell'omicidio di Laura Ziliani. Le sorelle Silvia Paola Zani e il fidanzato della maggiore, il calolziese Mirto Milani, sono tornati in aula a Palazzo di Giustizia di Brescia. Ed è estremamente probabile che il loro destino, almeno da un punto di vista legale e processuale, venga decretato oggi.

 

Omicidio Laura Ziliani: Mirto Milani torna in aula

La scorsa settimana, e precisamente lunedì  27 giugno 2022, i tre erano già comparsi in tribunale per l'udienza che è poi stata aggiornata ad oggi. Un passaggio fondamentale quello della scorsa settimana anche perchè  durante l'udienza celebrata davanti al Gup Gaia Sorrentino erano emersi dettagli fondamentali proprio in merito a Mirto Milani e al suo presunto ruolo nell'omicidio dell'Vigilessa di Temù trovata senza vita  in Valcamonica.

LEGGI ANCHE "Ho scavato la fossa per seppellire Laura Ziliani": la confessione di Mirto Milani al compagno di cella

Quest'ultimo avrebbe confessato ad un compagno di cella quanto da loro compiuto. Le dichiarazioni sono poi finite direttamente nel fascicolo dell'inchiesta. A quel punto il 28enne, con le spalle al muro, avrebbe confessato. Cosa che poi hanno fatto anche le due figlie di Laura Ziliani.  La donna, lo ricordiamo, era scomparsa l'8 maggio 2021 e ritrovata cadavere l'8 agosto 2021, a distanza esattamente di tre mesi.

La costituzione delle parti civili

Nel corso dell'udienza del 27 giugno scorso ad essere poste all'attenzione del magistrato  erano state questioni di natura preliminare relative alla costituzione di parte civile dei fratelli, della mamma e dell'altra figlia della vittima.

Da parte della difesa, inoltre, era  stata avanzata la richiesta delle registrazioni degli interrogatori effettuati ai tre indagati, chiedendo in particolare la trascrizione degli interrogatori con tanto di confessioni e con il deposito delle relazioni redatte da parte degli psichiatri che hanno effettuato le visite in carcere sui tre giovani.

laura ziliani

Oggi la probabile decisione sul rinvio a giudizio

Potrebbe arrivare oggi la decisione sul rinvio a giudizio dei tre. Se così fosse, come riportano i colleghi di primabrescia.it il processo potrebbe avere inizio alla fine del mese di ottobre davanti alla prima sezione penale della corte d'Assise di Brescia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter