Sirene di notte

Notte impegnativa per i soccorritori: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne

Elisoccorso in azione per recuperare un giovane che era finito in un canalone inseguendo il suo cane

Notte impegnativa per i soccorritori: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne
Lecco e dintorni, 03 Settembre 2020 ore 07:42

E’ stata una notte impegnativa per i soccorritori lecchesi impegnati in diversi interventi: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne.

Salvato un giovane sul Moregallo

Si è concluso in tarda serata di ieri, mercoledì 2 settembre l’intervento per soccorrere un uomo in difficoltà: stava scendendo dal Monte Moregallo, quando il suo cane ha cominciato ad allontanarsi, forse perché aveva fiutato la traccia di qualche animale. Cercando di inseguirlo, si è però tolto dal sentiero ed è finito in una zona molto impervia, dove ci sono dirupi e diversi canali. Allora ha chiesto aiuto e la centrale ha inviato sul posto l’elisoccorso di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) di Como, abilitato per il volo notturno. A supporto, erano pronte a partire le squadre territoriali del Triangolo Lariano, XIX Delegazione del Soccorso alpino. Una volta localizzato, tramite le coordinate GPS, l’uomo è stato recuperato e portato in piazzola al Bione. In salvo anche il cane.

Schianto in auto sulla Briantea

Poco dopo le 22 i volontari della Croce Verde di Bosisio e le forze dell’ordine sono dovute intervenire a Bulciago, lungo la Briantea, per un incidente tra due auto. Quattro le persone coinvolte nel sinistro: due ragazze di 21 anni e una coppia di cinquantenni. Solo una persona è rimasta ferita ed è stata trasportata in codice giallo all’ospedale Manzoni di Lecco

Grave malore per un 25enne

Sanitari e carabinieri di nuovo mobilitatati una manciata di minuti prima dell’una di questa notte per soccorrere un 25enne colpito da un grave malore in via Giotto a Osnago. Inizialmente si è temuto il peggio tanto che gli uomini del 118 e i volontari della Croce Bianca di Merate si sono precipitati sul posto con il codice rosso di massima gravità. Fortunatamente dopo le prime cure il quadro clinico è apparso, seppur serio, non critico. Il ragazzo è stato portato all’ospedale Mandic di Merate in codice giallo.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia