Sirene di notte

Notte impegnativa per i soccorritori: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne

Elisoccorso in azione per recuperare un giovane che era finito in un canalone inseguendo il suo cane

Notte impegnativa per i soccorritori: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne
Cronaca Lecco e dintorni, 03 Settembre 2020 ore 07:42

E’ stata una notte impegnativa per i soccorritori lecchesi impegnati in diversi interventi: salvato un giovane sul Moregallo, schianto in auto e grave malore per un 25enne.

Salvato un giovane sul Moregallo

Si è concluso in tarda serata di ieri, mercoledì 2 settembre l’intervento per soccorrere un uomo in difficoltà: stava scendendo dal Monte Moregallo, quando il suo cane ha cominciato ad allontanarsi, forse perché aveva fiutato la traccia di qualche animale. Cercando di inseguirlo, si è però tolto dal sentiero ed è finito in una zona molto impervia, dove ci sono dirupi e diversi canali. Allora ha chiesto aiuto e la centrale ha inviato sul posto l’elisoccorso di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) di Como, abilitato per il volo notturno. A supporto, erano pronte a partire le squadre territoriali del Triangolo Lariano, XIX Delegazione del Soccorso alpino. Una volta localizzato, tramite le coordinate GPS, l’uomo è stato recuperato e portato in piazzola al Bione. In salvo anche il cane.

Schianto in auto sulla Briantea

Poco dopo le 22 i volontari della Croce Verde di Bosisio e le forze dell’ordine sono dovute intervenire a Bulciago, lungo la Briantea, per un incidente tra due auto. Quattro le persone coinvolte nel sinistro: due ragazze di 21 anni e una coppia di cinquantenni. Solo una persona è rimasta ferita ed è stata trasportata in codice giallo all’ospedale Manzoni di Lecco

Grave malore per un 25enne

Sanitari e carabinieri di nuovo mobilitatati una manciata di minuti prima dell’una di questa notte per soccorrere un 25enne colpito da un grave malore in via Giotto a Osnago. Inizialmente si è temuto il peggio tanto che gli uomini del 118 e i volontari della Croce Bianca di Merate si sono precipitati sul posto con il codice rosso di massima gravità. Fortunatamente dopo le prime cure il quadro clinico è apparso, seppur serio, non critico. Il ragazzo è stato portato all’ospedale Mandic di Merate in codice giallo.

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità