Covid-19

Nel territorio della nostra Ats 4.102 vaccinati con Astrazeneca prima del ritiro

Lo stop, si presume, durerà almeno un paio di giorni prima delle decisioni ufficiali facendo saltare così circa 1500 inoculazioni sul nostro territorio (tra insegnati e volontari). 

Nel territorio della nostra Ats  4.102 vaccinati con Astrazeneca prima del ritiro
Cronaca Lecco e dintorni, 16 Marzo 2021 ore 08:51

Nei territori di Ats Brianza (quindi anche nel Lecchese) sono state inoculate oltre 4mila - per la precisione 4.102 -  dosi del vaccino Astrazeneca appartenenti al lotto ABV2856 fatto ritirare da Aifa dopo le morti sospette registrate la scorsa settimana.

Nel territorio della nostra Ats 4.102 vaccinati con Astrazeneca prima del ritiro

Grande l’allerta (delle stesse autorità sanitarie) e la preoccupazione , anche se il nesso causa-effetto, tra somministrazione e intervenuto decesso, non è affatto acclarato. Nessuna evidenza scientifica al riguardo. Ieri, lunedì 15 marzo 2021 è comunque scattato  il blocco totale e non solo del lotto già "sotto la lente" delle autorità. L’Agenzia italiana del farmaco Aifa ha infatti  deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell’EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale. Tale decisione è stata assunta in linea con analoghi provvedimenti adottati da altri Paese europei. Uno stop che, si presume, durerà almeno un paio di giorni prima delle decisioni ufficiali facendo saltare così circa 1500 inoculazioni sul nostro territorio (tra insegnati e volontari).

La campagna vaccinale sul territorio

Nel frattempo la campagna vaccinale nella nostra Asst Lecco prosegue: la scorsa settimana si sono raggiunte le 900 dosi inoculate al giorno. Nel dettaglio, da lunedì 8 marzo a ieri: agli «over 80»  883 al Manzoni, 932 al Mandic, 378 a Introbio per un totale di 2.193. Agli insegnanti: 1005 dosi tra Manzoni e Mangioni, ma da martedì la vaccinazione inizierà anche al Mandic. Per le categorie sensibili (operatori sociosanitari, Protezione civile, Soccorso alpino, etc): 826 dosi. Ai disabili nelle residenze protette, nei cdd, etc. 492 dosi. Per quanto riguarda le seconde dosi, tra lecco e Merate sono state somministrate 1.796 dosi.