Il dramma

Morto il 18enne che si era tuffato nel lago di Como

Le sue condizioni erano da subito apparse molto critiche.

Morto il 18enne che si era tuffato nel lago di Como
Cronaca Lago, 12 Agosto 2021 ore 13:33

Non ce l'ha fatta il 18enne che lunedì era stato soccorso dopo un tuffo, insieme ad alcuni amici, in viale Geno.

Morto il 18enne che si era tuffato in viale Geno

Tutto era successo intorno alle 13 di lunedì 9 agosto 2021. Il ragazzo, di origine tunisina, si trovava in acqua insieme ad alcuni amici quando si è improvvisamente trovato in grave difficoltà, tanto da non riuscire a nuotare. Una pattuglia della Polizia di Stato è stata fermata da alcuni passanti i quali, in evidente stato di agitazione, hanno riferito di aver visto una persona che si era tuffata nel lago qualche minuto prima e che non era riemersa. Un turista straniero aveva già tentato di soccorrere il ragazzo che era riverso in acqua in posizione supina, ad un paio di metri dalla superficie ma non era riuscito ad estrarlo dall’acqua. Prontamente, uno dei due operatori della Polizia stradale si è tuffato in acqua, mentre l’altro operatore, dalla riva, ha dato indicazioni sulla posizione del soggetto.

Una volta stabilizzato sul posto, M.M. ,di origini tunisine e residente a Cavenago, è stato trasferito tramite elisoccorso all’ospedale di Lecco, dove è stato ricoverato in Rianimazione, con prognosi riservata. Purtroppo la situazione è sempre rimasta critica ed è poi culminata col tragico decesso. La famiglia, in un ultimo atto di grande generosità, ha deciso di donare gli organi.

(Foto archivio)