Monossido di carbonio, intossicata famiglia a Dolzago

Padre, madre, zia e due bambini ricoverati in codice giallo a Lecco e Erba. Il gas tossico sprigionato da un braciere.

Monossido di carbonio, intossicata famiglia a Dolzago
Oggionese, 02 Gennaio 2020 ore 09:34

Un’intera famiglia intossicata dal monossido di carbonio.

Cinque persone avvelenate dal monossido

Intervento in emergenza del 118  poco prima dell’alba a Dolzago. In un’abitazione di via Fratelli Gilardi, la provinciale che sale verso Ello, una famiglia di cinque persone è stata soccorsa con chiari sintomi di intossicazione da monossido di carbonio. Tutti accusavano cefalea, nausea e vomito. Oltre ai due genitori di origine senegalese, Y.F., 38 anni, e il padre A.N.T., 45 anni, c’erano anche i figli M.T., di 7 anni, e R.T., 10 anni. La quinta persona, una donna di 47 anni, M.F., sarebbe una parente della madre.

Ricoverati in codice giallo

Tutti sono stati ricoverati in codice giallo, le due donne e i bambini al Manzoni di Lecco, mentre  il padre è stato portato a Erba.

Carabinieri e Vigili del fuoco sul posto

Sul posto anche i Carabinieri e i Vigili del Fuoco che hanno provveduto ad eseguire gli accertamenti e a mettere in sicurezza gli ambienti della casa. Stando ai primi riscontri, il gas tossico che ha intasato i locali si sarebbe sprigionato da un braciere che evidentemente era rimasto all’interno.

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve