Cronaca
Lecco

Mazzate contro la vetrina e poi fugge alla Piccola: in corso un blitz per sgombrare l'area del mercato

Violento episodio ieri sera e stamattina in campo Polizia Locale, uomini della Questura, Carabinieri e militari della Guardia di Finanza

Mazzate contro la vetrina e poi fugge alla Piccola: in corso un blitz per sgombrare l'area del mercato
Cronaca Lecco e dintorni, 01 Settembre 2022 ore 09:29

Scene da far west nella serata di ieri, mercoledì 31 agosto 2022 a Lecco con un uomo, con tutta probabilità in stato alterato,  che ha scagliato mazzate contro la vetrina del   salone di bellezza   Vola Hair Passion in via Digione e poi è fuggito verso la Piccola. E proprio nella mattinata di oggi, giovedì 1 settembre 2022 è in corso un blitz delle forze dell'ordine (ma sul posto si è recato anche il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni) per sgombrare l'area mercatale divenuta nel tempo rifugio di senza fissa dimora e purtroppo  anche di "balordi".

Mazzate contro la vetrina e poi fugge

Ma andiamo con ordine. Il violento danneggiamento è avvenuto intorno alle 22.45 di ieri sera. Ad assistere alla scena, tra gli altri, anche il segretario provinciale della Lega Daniele Butti che stava transitando lungo via Digione in auto. Butti con i suoi occhi ha visto l'uomo di origini straniere, incappuccio in testa, con un mano una spranga di circa un metro, colpire con violenza la vetrina e poi scappare a gambe levate in direzione mercato.

"Una risorsa liberamente danneggia attività commerciali e beni privati per poi scappare in quello che è ora il  Refugium Peccatorum  dell’area della “piccola”. Certe scene ammetto di averle viste solo nei film dal vivo mi hanno messo davvero paura!". Butti  ha avvisato le forze dell’ordine e poi  è allontanato con una pronta inversione di marcia prima di ricevere una mazzata sull’auto.

WhatsApp Image 2022-09-01 at 07.48.20
Foto 1 di 5
WhatsApp Image 2022-09-01 at 07.48.20 (1)
Foto 2 di 5
WhatsApp Image 2022-09-01 at 07.48.20 (2)
Foto 3 di 5
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.36 (1)
Foto 4 di 5
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.37
Foto 5 di 5

"Una scena che abbiamo già visto nei film o letto nei casi di degrado delle metropoli, ma un conto è prenderne atto comodamente seduti sul divano di casa un altro esser presenti di persona al fatto: momenti di vera paura - aggiunge Cinzia Bettega, capogruppo consiliare  della Lega in Comune a Lecco - Pare che questo soggetto, forse non era solo, abbia sfogato il suo furore distruttore anche sulle auto parcheggiate in un cortile. E’ ancora presto per conoscere un rapporto preciso dei fatti di ieri sera, ma non è presto per constatare che qualora fosse uno straniero irregolare sarebbe l’ennesimo episodio figlio di una politica della sinistra che spalanca le porte dell’Italia. Un’ondata migratoria subita senza regole non è solidarietà ma incapacità e causa di un danno permanente alla civile convivenza. Se le indagini individuassero l’autore degli atti violenti fra gli “ospiti” dell’area della Piccola  il numero dei colpevoli aumenterebbe e fra questi metterei il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni  e i suoi assessori che non provvedono a rendere quell’area dignitosa nonostante da mesi siano sollecitati a farlo.  C’è un’ordinanza comunale che vieta la permanenza all’interno dell’area denominata “stecche magazzino”, ma non è stata ancora applicata". 

In corso un blitz per sgombrare l'area del mercato

In realtà proprio questa mattina, proprio per fare rispettare l'ordinanza, è in corso un blitz interforze (in campo Polizia Locale, uomini della Questura, Carabinieri e militari della Guardia di Finanza) per sgombrare l'area della Piccola.

WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.52.14
Foto 1 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.33
Foto 2 di 9
piccola WhatsApp Image 2022-09-01 at 09.00.30
Foto 3 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.34.20
Foto 4 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.36
Foto 5 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.35
Foto 6 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.34
Foto 7 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.34 (1)
Foto 8 di 9
WhatsApp Image 2022-09-01 at 08.24.33 (1)
Foto 9 di 9

Militari e agenti  (in supporto anche i sanitari) sono  entrati in azione intorno alle 7.30 questa mattina.

L'area, al momento dell'intervento era pressocchè deserta. Il personale di Silea ha quindi provveduto a rimuovere tende, bivacchi, coperte utilizzate dagli "occupanti" e a rimuovere i numerosi rifiuti.

LEGGI ANCHE  Stroncato da un improvviso malore: Alessandro Colombo è morto a soli 43 anni

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter