RSA

Mandello, presidio del Comitato Parenti RSA

Riavvicinamento in sicurezza e risposte sul perché dell'aumento della retta

Mandello, presidio del Comitato Parenti RSA
Cronaca Lago, 30 Dicembre 2020 ore 16:31

A Mandello si è tenuto oggi, mercoledì 30 dicembre, il presidio del Comitato Parenti RSA di fronte alla Casa di Riposo di Via degli Alpini.

Mandello, presidio del Comitato Parenti RSA

Oggi, di fronte alla Casa di Riposo in via degli Alpini si è tenuto un presidio del Comitato Parenti degli ospiti. L’obiettivo è duplice: dimostrare ai loro cari che nessuno si è dimenticato di loro e che si sta cercando la soluzione per poter ritrovare il contatto in sicurezza e tornare a fargli visita; protesta contro l’aumento non giustificato della retta comunicato a metà dicembre.

“Chiediamo una soluzione per un riavvicinamento in sicurezza”

“È un anno ormai che non possiamo avere un contatto con i nostri parenti e questa cosa distrugge emotivamente noi e i nostri cari. Vorremmo riaprire un dialogo con la direzione per cercare, insieme, di trovare una soluzione per permetterci questo riavvicinamento in totale sicurezza. Per esempio installando una porta degli abbracci. Sappiamo che sul territorio un imprenditore si sta interessando alla produzione di questa parete che permetterebbe di accarezzare i nostri cari in totale sicurezza” ha spiegato Manuela Gilardi, referente del Comitato.

Aumento della retta: “Chiediamo solo delle risposte”

Tra i temi toccati anche l’aumento della retta di 40 euro che è stata comunicata dalla direzione e che scatterà già a gennaio: “Vogliamo sapere innanzitutto se anche la Casa di Riposo ha ricevuto i ristori statali per l’emergenza Covid. Se così fosse, l’aumento della retta non sembrerebbe giustificato. Chiediamo solo delle risposte”.

5 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità