Giornata contro la violenza sulle donne

Lo striscione di “Zapatos rojos” sul municipio di Mandello

Lo chiede al sindaco Riccardo Fasoli il gruppo Casa Comune: "Un gesto dal forte valore simbolico vogliamo ricordare le storie di dolore delle donne vittime di soprusi e vessazioni".

Lo striscione di “Zapatos rojos” sul municipio di Mandello
Cronaca Lago, 24 Novembre 2020 ore 12:37

Lo striscione di “Zapatos rojos” sul municipio di Mandello: la proposta al sindaco Riccardo Fasoli arriva dalle consigliere del gruppo Casa Comune Gloria Valassi e Valentina Conca in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione delle violenze contro le donne.

La mostra “Zapatos Rojos”

“Domani 25 novembre è la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.  Quello che stiamo vivendo è un anno particolare, la pandemia da Covid-19 ci ha costretti in casa per le misure di prevenzione da contagio, l’impossibilità di muoversi ha aggravato i casi di violenza domestica e di revenge porn” fanno presente Valassi e Conca. Ricordando anche che secondo i dati Istat durante il lockdown della scorsa primavera sono state 5.031 le telefonate al numero verde 1522 attivo 24 ore su 24 per le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking, il 73% in più dello stesso periodo nel 2019.

LEGGI ANCHE: A Lecco aumentate del 50% le denunce per violenza sulle donne. #NonSeiSola

Un striscione simbolico

“Non possiamo organizzare cortei, incontri o presidi ma non vogliamo rinunciare a tener viva l’attenzione su questa emergenza” affermano le due esponenti di Casa Comune.  “Abbiamo ricordato al sindaco Riccardo Fasoli di esporre sul nostro municipio lo striscione della mostra “Zapatos rojos” tenutasi a Mandello nel 2014. Con questo gesto dal forte valore simbolico vogliamo ricordare le storie di dolore delle donne vittime di sorprusi e vessazioni.

Lo sportello a Mandello

A Mandello è presente uno sportello di ascolto rivolto alle donne vittime di violenza. L’associazione Telefono Donna di Lecco invia una propria operatrice presso il  municipio il primo e il terzo martedì di ogni mese dalle ore 10  alle ore 12. Lo staff di Telefono Donna dispone di avvocati e di psicologhe in grado di aiutare le vittime ad affrontare l’iter giudiziario nel caso in cui vogliano sporgere denuncia.  Chiamando il numero 388 87 15 441 si può, nel massimo della riservatezza, avere il primo contatto ed aiuto nei giorni e orari di apertura dello sportello su Mandello (per necessità in orari e giorni differenti si può contattare la sede dell’associazione a numero  0341 36 34 84).

Donne uccise perché donne: inaccettabile

“È inaccettabile continuare a contare donne uccise per il solo fatto di essere donne, occorre muoversi e difendersi” concludono Gloria Valassi e Valentina Conca. 

“Ci teniamo inoltre a segnalare e sostenere la petizione online IL GIUSTO MEZZO, promossa da un gruppo di donne, attive nel mondo del lavoro in diversi settori e con competenze diversificate, con la quale si chiede al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte e al Governo interventi su servizi sulla cura della persona dall’infanzia alla terza età, occupazione femminile e disparità di genere (qui trovate tutte le informazioni https://ilgiustomezzo.it/ ). È necessario costruire un paese più equo, giusto e sano, valori che Casa Comune sostiene da sempre.” 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità