Menu
Cerca

Lo Sportello Scuola-Volontariato festeggia 20 anni di attività

Con l'inizio delle scuole riprendono anche le attività dello Sportello Scuola-Volontariato che quest'anno festeggia i 20 anni di attività.

Lo Sportello Scuola-Volontariato festeggia 20 anni di attività
Lecco e dintorni, 08 Settembre 2019 ore 10:30

Lo Sportello Scuola-Volontariato, gestito dal Cif Comunale Lecco, fondato da Alba Pasini Caprile e animato dalla coordinatrice Carla Casiroli, festeggia i venti anni di attività.

Sportello Scuola-Volontariato

Nei prossimi giorni, con l’inizio delle scuole, riprenderanno anche le attività dello Sportello Scuola-Volontariato, laboratorio di crescita alla e nella solidarietà. In tutti questi anni si è posto come punto di riferimento per gli studenti delle Scuole Superiori con l’offerta di informazioni sulle opportunità opportunità d’ impegno concreto di solidarietà nel territorio e di conoscenza delle problematiche sociali.

Le parole di una volontaria

“Quando in una famiglia sta per nascere un nuovo bambino si fa spazio nei cassetti per sistemare il suo corredino e si fa spazio nel cuore per accogliere una vita che inizia.
Ecco, questo è ciò che in 20 anni ha fatto lo Sportello Scuola-Volontariato: ha cercato di far capire a tanti adolescenti che, per accogliere l’”altro”, bisogna fargli spazio nella nostra vita, ma soprattutto nel nostro cuore.
Rinunciare a qualcosa del proprio tempo libero per andare incontro a un anziano ospite di una casa di riposo, che ha voglia di ricevere un sorriso e di essere ascoltato, oppure per aiutare un bambino proveniente da un paese straniero ad imparare l’A B C dell’italiano , per integrarsi meglio nel proprio gruppo di coetanei; o, ancora, per essere di sostegno nei compiti ad alunni con qualche difficoltà, nei doposcuola parrocchiali o nelle classi, per permettere loro di acquisire sicurezza e fiducia in se stessi.
Qualcuno dei numerosi adolescenti che in questi anni si è rivolto allo Sportello, accettando di “mettersi in gioco”, forse ha continuato a impegnarsi gratuitamente per qualche associazione; magari qualcuno ha scelto di svolgere la sua attività professionale proprio in ambito sociale; ma sicuramente tutti avranno vissuto il loro impegno negli stage come un momento costruttivo, di arricchimento e di crescita personale, perché ogni sorriso donato ha prodotto gioia, la disponibilità dimostrata ha regalato il dono del tempo e l ’attenzione rivolta all’”altro” ha reso più significativo ogni rapporto umano”