Cronaca
Dolore

Lecco in lutto per la scomparsa di Domenico Colombo, fondatore di Mondo Giusto

Il Comune di Lecco sarà presente con il gonfalone alla cerimonia funebre che verrà celebrata giovedì 16 dicembre 2021 alle 14.30 nella Basilica di San Nicolò

Lecco in lutto per la scomparsa di Domenico Colombo, fondatore di Mondo Giusto
Cronaca Lecco e dintorni, 14 Dicembre 2021 ore 20:24

Lecco si è vestita a lutto per la scomparsa di un uomo che ha  letteralmente dedicato la propria vita agli altri, ai più deboli, agli ultimi. Un Giusto come il mondo che tanto desiderava e che non a caso è anche il nome dell'associazione da lui fondata. Lecco piange la morte del dotto Domenico Colombo, classe 1926, medico di professione specializzato in cardiologia, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e Amministratore Benemerito della Città di Lecco.

Lecco in lutto per la scomparsa di Domenico Colombo, fondatore di Mondo Giusto

Benefattore, uomo attivamente impegnato in politica con un lunga militanza nella Democrazia Cristiana, volontario e filantropo, Colombo era il deus ex Machina dell'associazione Mondo giusto, da 50 anni (proprio quest'anno è stato celebrato il mezzo secolo di vita del sodalizio anche attraverso la proiezione a Lecco del documentario del regista Manuele Mandolesi) impegnata in Africa.

"Fu proprio Colombo ad accompagnare a  Bukavu i primi due volontari, Aldo Ciaponi e Marino Bergamin  - si legge nella storia del sodalizio - Un gruppo di amici lecchesi in visita a Bukavu decise  di creare in Italia a una Associazione di sostegno, Mondo Giusto. L’Associazione si diede uno statuto in cui si dichiarava laica, apolitica, d'ispirazione cristiana, senza fini di lucro".

Una associazione, quella nata grazie all'impegno di Colombo, che è stata colpita anche da una tragedia assurda il 6 agosto del 1995 a Virunga . I volontari di Mondo Giusto che si trovavano in Zaire avevano deciso di recarsi a fare una gita nel parco. Flavio Riva di Valmadrera, Tarcisio Cattaneo di Calolzio e Michelangelo Lamberti di Lecco erano arrivati in Africa da pochissimi giorni, Cazzaniga e i membri della la famiglia Castiglioni erano invece veterani del continente nero. Dopo aver partecipato alla messa erano partiti con l'obiettivo di vedere da vicino i gorilla di montagna resi famosi dalla ricercatrice Diane Fossey, pure lei uccisa in questa zona 10 anni prima. Gli italiani furono massacrati da banditi nel parco di Virunga. Si salvarono solo Riva, fintosi morto sul fondo della Toyata su cui viaggiavano e sepolto dai corpi degli amici, e Noella Castiglioni, che, gravemente ferita, aveva visto morire marito e figli.

"Il ricordo è sempre vivo quanto doloroso - disse  Colombo durante una delle celebrazioni di anniversario della strage - Mondo Giusto continua però a raccogliere il testimone dei suoi martiri; nel Congo Repubblica Democratica, in Rwanda, in Madagascar, con la presenza dei suoi volontari e col contributo dei suoi tecnici e amministratori prosegue a sviluppare progetti multisettoriali, in sintonia con gli operatori locali civili ed ecclesiali".

Il cordoglio del sindaco di Lecco

“Medico, politico, cooperante, filantropo: con Domenico Colombo se ne va una figura storica e unica della nostra città. Esponente di spicco della Democrazia Cristiana, ricoprì anche il ruolo di Assessore del Comune di Lecco negli anni ’70 – lo ricorda il Sindaco di Lecco Mauro Gattinoni –. La generosità è stata la cifra che più ha contraddistinto Domenico Colombo, cifra esemplificata dal contributo per la nascita della RSA Fondazione Borsieri e, soprattutto, dell’Associazione Mondo Giusto, una realtà di volontariato internazionale operativa da oltre 50 anni in Africa, dove fu colpita tragicamente nel cuore nella strage di Virunga. Domenico Colombo fu premiato nel 1975 con la qualifica di Amministratore Benemerito dal Comune di Lecco proprio per il suo impegno a fianco degli altri, impegno che oggi ricordiamo con estrema gratitudine.”

Proprio il Comune di Lecco sarà presente con il gonfalone alla cerimonia funebre che verrà celebrata giovedì 16 dicembre 2021 alle 14.30 nella Basilica di San Nicolò di Lecco.