La qualità della vita di Lecco cala al quindicesimo posto

La classifica realizzata da Italia Oggi, pubblicata questo lunedì, svela alcuni dati lecchesi.

La qualità della vita di Lecco cala al quindicesimo posto
Lecco e dintorni, 19 Novembre 2018 ore 16:21

Su quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno, la qualità della vita, occorre ammetterlo, non è ai primi posti. Almeno secondo la  classifica stilata dal quotidiano ecomomcio Italia Oggi che, come di consueto ha realizzato una indagine  in collaborazione con La Sapienza di Roma e Cattolica Assicurazioni. "Noi" siamo fuori dalla top ten:  Lecco si trova al 15esimo posto, perdendo ben 10 posizioni rispetto all'anno scorso.

I parametri per misurare la qualità della vita

Bolzano si conferma la città con la miglior qualità della vita, seguita ancora, come negli scorsi anni, da Trento e Belluno. Diversi e molteplici sono i parametri presi in considerazione per l'indagine. Uno riguarda l'ambito degli "affari e lavoro", che tiene conto anche del tasso di disoccupazione. Lecco, in questo caso, balza in avanti alla 26esima postazione (era 29esima nel 2017).

 

In calo risulta invece la valutazione sull'"ambiente", dove si prendono in considerazione i consumi idrici pro capite, la produzione di rifiuti urbani e il numero di autovetture circolanti per 100 abitanti. Vengono inoltre valutate la presenza di piste ciclabili, le zone a traffico limitato e le aree di verde pubblico liberamente fruibili. Lecco è al 67esimo posto, per quanto riguarda la situazione ambientale, decisamente al di sotto del suo 35esimo posto, solo 12 mesi fa.

LEGGI ANCHE  Le piste ciclabili aumentano in tutta la Regione ma Lecco resta fanalino di coda

classifica generale Italia Oggi

Alti e bassi

Ci si può consolare, se si passa al criterio "criminalità", dove Lecco è all'ottavo posto (anche se è peggiorata rispetto allo scorso anno). La città manzoniana è seconda solo a Treviso per minor numero di reati contro la persona, mentre la situazione è meno rosea per quelli legati alle violenze sessuali (51esimo posto, a dispetto del 16esimo del 2017), dei furti d’auto (66esimo) e di quelli in appartamento (105esimo, rimasto invariato).

Lecco migliora i propri risultati nella lotta a contrastare il "disagio sociale". Scalando 7 posizioni, rispetto al 2017, conquista il 12esimo posto.

Per il "sistema salute" - che monitora la situazione sul numero dei medici, dei posti letto e delle attrezzature - Lecco rimane al 55esimo posto.

Il settore più carente è, per i lecchesi, quello del "tempo libero" (75esimo posto), che è in effetti privo, tra le altre cose, di sale cinematografiche.

LEGGI ANCHE A Lecco città senza cinema, parte finalmente una rassegna cinematografica

Non molto meglio se la passa il "tenore di vita" dei cittadini di Lecco, che perdono 5 posizioni rispetto al 2017, scendendo al 55esimo posto. Almeno, però, per gli importi pensionistici recepiti, si resta nella top five di tutte le province italiane. Una pensione media si aggira, infatti, sui 1022 euro mensili.

LEGGI ANCHE  Lavoro a Lecco: quasi cinquemila assunzioni entro fine anno

Lecco batte la dirimpettaia Como

Per chiudere con un sospiro di sollievo, possiamo dire che, sebbene al 15esimo posto, Lecco batte la "cugina" Como. I comaschi sono, infatti, solo alla 36esima posizione. Ma non è finita qui. L'anno scorso, Como era al 23esimo posto. Insomma, entrambe le città sono scese al ribasso, ma una (forse) con più stile.

 

 

 

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter